Roger Moore e le sconvolgenti rivelazioni sul “nano di Fantasilandia”

Sono passati oltre quarant’anni da quando lavorarono insieme, nel lontano 1974, Roger Moore e Hervé Jean-Pierre Villechaize, il cattivo Nick Nack nel film di James Bond «007- L’uomo dalla pistola d’oro» e protagonista di «Fantasilandia».

Moore, oggi 89 enne, ha svelato al Daily Mail che il collega conduceva una vera e propria doppia vita, di cui lui si è accorto quando hanno collaborato assieme proprio nel film dove lui interpretava l’agente 007.

Aveva un desiderio innaturale per le donne, era praticamente un maniaco sessuale“, ha raccontato Moore al giornale britannico.

L’attore franco-filippino, alto meno di un metro, durante le riprese in Estremo Oriente, era stato con 35 donne, tra cui molte prostitute. “Gli dissi che se si trattava di prostitute non valeva. Lui mi rispose: a volte quando le pago rifiutano il denaro“.

Quando eravamo a Hong Kong- prosegue Moore- entrava nei club e scrutava le ragazze con una torcia elettrica: Tu sì, tu no. Mi faceva un po’ pena, poveretto: non riusciva neanche a raggiungere i pulsanti in ascensore, per cui non era mai andato oltre il primo piano in hotel“.

L’attore francese era affetto da una forma di nanismo che lo aveva spinto da ragazzo a lasciare addirittura la Francia per evitare i pregiudizi e a trasferirsi negli Stati Uniti, ma poi la sua ossessione per le donne gli aveva creato una miriade di problemi, anche in «Fantasilandia»: anche sul set faceva continuamente proposte sessuali alle donne e litigava con i produttori.

Next Post

Robbie Williams e il suo cagnolino: stesso taglio di capelli

Si dice spesso che un cane rispecchia in tutto il proprio padrone, regola evidentemente confermata anche per Robbie Williams. Il cantante, ex Take That, è stato infatti paparazzato a Londra mentre si recava ad un appuntamento di lavoro con la sua nuova Bentley, insieme al suo cagnolino “Betty Bear” con […]