Romanzo famgliare dal 8 gennaio 2018 in tv

Redazione

Romanzo familiare è la nuova serie tv che andrà in onda dall’8 gennaio 2018 sulla Rai e racconta la storia della famiglia Liegi. Nel cast ci saranno Vittoria Puccini, Andrea Bosca, Anita Kravos, Guodo Caprino e Fotini Peluso. In alcune puntate vedremo anche Anna Galiena e Giancarlo Giannini.

Lunedì 8 gennaio 2018 inizierà così questa nuova serie tv che parlerà e tratterà problemi e inquietudini della famiglia Liegi: un vero e proprio family drama. La famiglia è di origine ebraica molto conosciuta a Livorno, la loro città. La famiglia si occupa di petrolio e di cantieri navali. Ovviamente come una serie tv che si rispetti non sarà una famiglia tranquilla e i personaggi saranno in completo conflitto tra loro.

Anticipazioni e trama Romanzo famigliare

Anticipazioni e trama Romanzo famigliare

La serie tv ci farà conoscere inizialmente Emma Liegi interpretata da Vittoria Puccini e Micol Pagnotta (Fotini Peluso): sono madre e figlia anche se non sembrerà. Micol rivivrà lo stesso destino che è capitato alla madre: infatti rimarrà incinta del suo giovane insegnante Federico, impersonato da Francesco Di Raimondo. Emma invece rimase incinta a 15 anni e fu costretta ad abbandonare Livorno e un padre autoritario che mal avrebbe sopportato la situazione. Il padre di Emma, Gian Pietro Liegi avrà il volto di Giancarlo Giannini.

Il padre di Micol, Agostino Pagnotta (Guido Caprino), quando rimase incinta Emma era allievo dell’Accademia Navale. L’uomo, che poi diventerà Tenente di Vascello, lo porterà in giro per il mondo causando non poche difficoltà alla famiglia. La famiglia, in giro per 15 anni, troncò tutti i rapporti sia con il padre Gian Pietro che con la sua compagna Natalia impersonata da Anita Kravos.

Fatto sta che il padre padrone cercherà di riavvicinarsi alla figlia e alla nipote, ma destino vuole che ritroverà la stessa condizione di allora solo che ad essere incinta sarà a nipote. Purtroppo i problemi che ha il padre sono molti tra cui una malattia e gravi problemi finanziari a cui dovrà far fronte.

Next Post

Trapianti, un anno record per l'Italia

Come ci hanno ripetuto più volte le innumerevole campagne di sensibilizzazione che in questi anni si sono occupati del tema, la donazione di un organo è concretamente un atto di umanità e di responsabilità, di altissimo livello civile. Donare è un gesto di amore e generosità assoluta. Oggi per diverse malattie l’alternativa […]
trapianti-italia-primo-posto