Studio: I figli di genitori separati fumano di più

Redazione

I ricercatori dell’Istituto nazionale di studi demografici (INED) hanno esaminato l’abuso di alcol, tabacco e cannabis tra gli adolescenti. Fanno luce sul peso delle condizioni familiari. 

Studio I figli di genitori separati fumano di piu

Gli adolescenti che vivono in famiglie monoparentali o miste sono più frequentemente soggetti a consumi rischiosi rispetto ad altri”, osservano. Ma “dobbiamo stare attenti nell’interpretare le cifre“, afferma Myriam Khlat, direttore della ricerca presso INED.

Nel 2017, un quarto degli adolescenti francesi di 17 anni ha dichiarato di fumare tutti i giorni. Il 16% ha dichiarato di essere stato fortemente alcolizzato (almeno cinque drink in un’occasione, chiamato “binge drinking“) almeno tre volte nel mese precedente e il 7% ha affermato di fumare regolarmente cannabis (almeno dieci volte durante il mese precedente) . Aspetti positivi: questi dati sono leggermente in calo rispetto al 2014.

Vivere in una famiglia monoparentale con suo padre, sua madre o in affidamento congiunto, o con un genitore e un genitore adottivo, ecc. è associato ad un aumento del consumo di alcol, tabacco e cannabis

Esempio: la frequenza del consumo quotidiano di tabacco di un adolescente che vive solo con la madre è del 52% superiore a quella di un adolescente che vive con entrambi i genitori

Il consumo eccessivo di alcol di un adolescente che vive da solo con il padre è superiore del 32%. La frequenza del consumo regolare di cannabis è superiore del 79% in un giovane in custodia condivisa e del 135% se vive solo con suo padre …

La separazione può essere una spiegazione per il consumo eccessivo, ma non solo. Bisogna stare attenti: l’abuso di alcol, tabacco ecc. comincia prima della separazione, alimentata dalle tensioni ed il clima familiare non favorevole. Inoltre, un adolescente che vive da solo con il padre o la madre è più solo, meno sorvegliato. Può anche essere una spiegazione, più che la separazione stessa.

Meno importante della configurazione familiare, gli adolescenti provenienti da ambienti modesti fumano più di quelli provenienti da ambienti ricchi, e questo vale anche per gli adulti. Al contrario, gli adolescenti benestanti consumano più alcol, il che può essere collegato a una socialità più forte. D’altra parte, per il consumo di cannabis, non vi è alcun impatto sul background sociale di origine.

Next Post

Diventa virale sui social mostrando il bugiardino delle pillole anticoncezionali

Una donna è diventata virale sui social media dopo aver condiviso il bigiardino che viene fornito con un pacchetto di pillole contraccettive, che elenca i numerosi effetti collaterali e rischi per la salute. Anche se viene prescritta, potresti non essere a conoscenza di quanti potenziali rischi per la salute e […]
Diventa virale sui social mostrando il bugiardino delle pillole anticoncezionali