UFO, anche la sanità entra in contatto con gli alieni

Finalmente anche la sanità insegue gli UFO e riesce a entrare in contatto con gli alieni.

Si tratta di un medico che ha dichiarato di essere in grado di contattare gli alieni. Proprio loro, quelli degli Ufo. A Riprova di ciò, è riuscito a girare un video.

Si tratta del dottor Steven Greer, un medico che afferma di aver lavorato per conto del Ministero della Difesa francese.

Il dottor Greer ha dichiarato di essere capace di contattare gli alieni. L’uomo ha caricato un video online che proverebbe come gli extraterrestri arrivino quando li chiama. Come cagnolini con un fischio, in fondo.

Steven Greer ha dato un nome alla procedura di richiamo: Protocollo C-5.

Tramite questo protocollo, Steven sarebbe in grado di chiamare a sé gli alieni con la tecnica della meditazione.

Nel video si vedrebbero in maniera nitida un paio di ufo accorsi all’improvviso, fra lo stupore dei ragazzi che si trovavano con lui.

Certo la cosa, se confermata, lascia basiti. Per quale ragione gli extraterrestri sono così disponibili a essere chiamati? E la meditazione di cui parla Greer che cos’è? Una sorta di trasmissione del pensiero?

E ancora. Sono nelle vicinanze o arrivano con la velocità del pensiero da un’altra galassia? Chi lo sa.

2 thoughts on “UFO, anche la sanità entra in contatto con gli alieni

  1. asserzioni senza fondamento e confutabili con prove lasciano aperte le porte a mille dubbi…specialmente sulle motivazioni della Gitto di compilare una indecente pagina web come questa.
    Meno male che questo non è giornalismo

  2. si parla di galassie come fossero un termine magico o consueto e senza conoscere le distanze;
    anche se gli “alieni” fossero a 100 anni luce (la distanza che la luce percorre in 100 anni) sarebbero ad una distanza enorme, la più vicina galassia si trova a oltre 1 milione di anni luce,
    a volte il termine galassia è sostituito col termine “universo”, quando non sappiamo nemmeno cosa c’è, ora, ai confini di questo

Comments are closed.

Next Post

Pink Floyd, in vendita il mitico mixer EMI TG12345 MK IV

Per i collezionisti, ma soprattutto per gli amanti della band britannica, un’occasione assolutamente da non perdere, anche se la cifra da sborsare non sarà certamente accessibile a tutti: il 27 marzo a New York andrà all’asta il mixer con cui i Pink Floyd hanno registrato dischi memorabili tra cui “The dark side of the […]
pink floyd mixer in vendita