Un topo è la prima vittima dei cambiamenti climatici

Eleonora Gitto

E’ un topo la prima specie estinta a causa dei cambiamenti climatici.

Si tratta di un roditore il cui nome scientifico è Melomys Rubicola. Questo roditore viveva soltanto su una piccola isola corallina che si trova nello Stretto di Torres, che separa la Nuova Guinea dall’Australia.

Il minuscolo atollo, a causa del progressivo innalzamento delle acque, e delle conseguenti inondazioni, ha avuto sostanzialmente distrutto il 97% dell’ecosistema nell’ultimo decennio.

L’atollo era lungo inizialmente 300 metri e largo 100. Ora è quasi sparito.

Gli studiosi affermano che il Melomys Rubicola era il più isolato fra i mammiferi. Nel 1845 gli scopritori della specie lo descrissero come un grosso ratto.

Ancora una quarantina di anni fa si stima vivessero sull’atollo qualche centinaio di esemplari. L’ultimo Melomys era stato avvistato nel 2009.

Nel 2014 è stata condotta sull’isola una ricerca approfondita che ha consentito di accertare che non esistevano più esemplari di questo ratto, e quindi il Melomys Rubicola, in un rapporto recentemente pubblicato, è stato considerato una specie estinta.

Perciò è stato richiesto alla Unione per la Conservazione della Natura, IUCN, di inserire ufficialmente la specie fra quelle estinte.

Next Post

Addio a Ann Morgan Guilbert, zia Yetta de La Tata

In Italia la ricordiamo prettamente con i suoi vestiti a dir poco colorati e l’immancabile sigaretta in bocca, ma oltreoceano ha avuto una carriera lunga e ricca di soddisfazioni. Si è spenta lo scorso 14 giugno 2016, a 87 anni, stroncata da un cancro, l’attrice Ann Morgan Guilbert che ha […]