Vasco Rossi, inizia le prove per lo storico concerto al Modena Park

Manca poco meno di un mese all’evento, che è già entrato nella storia per la prevendita di biglietti per un concerto singolo, eppure già fervono le prove e i preparativi per il concerto che Vasco Rossi, il prossimo 1 luglio, terrà al Modena Park.

220mila fan, un maxi palco da 150 metri, 1500 mq di schermi, 5500 addetti alla sicurezza, 46mila posti auto: cifre da capogiro, che servono a chiarire la grandezza di un evento attesissimo da tutti i fans del rocker.

Lo stesso Vasco Rossi sul suo profilo Facebook ha parlato di «record mondiale» e ha ringraziato i modenesi «per la pazienza che stanno dimostrando da mesi e che dovranno pazientare ancora un po’». Ringraziamenti anche al sindaco «che ha contribuito non poco alla realizzazione di un evento di tale portata».

Vasco nel frattempo ha anche ufficialmente dato il via alle prove a porte chiuse, al Cromie di Castellaneta (Taranto), del megaconcerto. Accanto a lui la sua squadra musicale al completo: Vince Pastano alla chitarra, Alberto Rocchetti alle tastiere, Claudio Golinelli «il Gallo» al basso, Andrea Innesto «Cucchia» al sax e cori, Frank Nemola alla tromba tastiere e computer, Clara Moroni ai cori.

A loro si aggiungono, arrivati direttamente dagli Usa, anche Stef Burns alla chitarra e Matt Laug alla batteria, mentre la supervisione è di Guido Elmi.

Lo squadrone del Komandante sta provando una scaletta di circa 40 canzoni, che distillerà tra le 176 della sua carriera quarantennale, per oltre 3 ore di concerto.

Molta cautela anche per quanto riguarda la sicurezza. Il ministro dell’Interno Marco Minniti «subito dopo Manchester» ha infatti firmato una direttiva per la gestione degli eventi: “gli organizzatori sono chiamati ad avere degli stewards per gestire gli ingressi con le forze di polizia e mettere in campo tecnologie. Sono procedure complesse da adattare caso per caso”.

Imponenti quindi le misure di sicurezza previste: l’area concerto a partire dalle 19 del 30 giugno e fino alle 7 di domenica 2 luglio sarà raggiungibile esclusivamente a piedi dai soli spettatori muniti del biglietto del concerto. In azione anche 55 telecamere con riconoscimento facciale a 1 km che vigileranno h24 e 5500 addetti alla sicurezza già turnizzati da fine maggio al 1 luglio, quando saranno in 1200 dislocati nei punti nevralgici.

Loading...
Potrebbero interessarti

Elvis Presley: Era suo il cameo in – Mamma ho perso l’aereo –

Sono passati 26 anni dall’uscita nei cinema della pellicola che lanciò nel…

Una vita trame dal 24 al 28 giugno 2019

Grandi novità ci saranno prossimamente nella soap Una vita. Ecco cosa accadrà…