Vermi scoperti in un meteorite proveniente da Marte
Vermi scoperti in un meteorite proveniente da Marte

Da tanti anni gli scienziati stanno cercando di provare che la vita una volta esisteva su Marte. Il rapido sviluppo della tecnologia consente ai ricercatori di ottenere più risposte a questa domanda.

I geochimici della NASA Chris Romanek ed Everett Gibson hanno studiato un meteorite scoperto in precedenza da esperti americani di ANSMET e vi hanno trovato creature fossilizzate simili ai vermi.

La roccia spaziale caduta (ALH84001) è stata scoperta dai geologi nel mezzo del deserto antartico. Quindi è stato classificato come un normale pezzo di un asteroide e inviato “in deposito”.

Solo negli anni Novanta, il pezzo è stato consegnato agli esperti della NASA per la ricerca, i quali hanno scoperto che il meteorite spaziale è arrivato da Marte e ha circa 4 miliardi di anni. Tuttavia, prima di arrivare sulla Terra, è andato alla deriva nel sistema solare per quasi 13 mila anni.

Vermi scoperti in un meteorite proveniente da Marte

I geochimici hanno trovato insoliti granelli arancioni all’interno del meteorite, così come particelle microscopiche simili a vermi che assomigliano molto ai batteri terrestri.

Studiando un pezzo di meteorite, i ricercatori hanno scoperto che in passato l’atmosfera del Pianeta Rosso era più ospitale di quanto non lo sia ora a -60 gradi Celsius.

Nonostante il fatto che gli scienziati siano più che mai convinti che la scoperta confermi l’esistenza della vita sul Pianeta Rosso che esisteva nell’antichità, gli scienziati scettici non sono pronti a considerare questa prova al cento per cento.

Loading...
Potrebbero interessarti

Esodo di Mosè, arriva la conferma della datazione al radiocarbonio

Per l’esodo biblico, raccontato nelle antiche scritture, ci sarebbe la prova della…

Attenzione: Sai cos’è lo smishing?

Abbiamo imparato bene che, quando si naviga in rete, bisogna tenere gli…