WhatsApp introduce la formattazione del testo

Redazione

WhatsApp, l’applicazione di chat più usata al mondo, ha introdotto una nuova funzione, la formattazione del testo, ovvero la possibilità di scrivere in corsivo, in grassetto e anche barrare il testo.

L’aggiornamento è ancora in versione beta e si può scaricare dai rispettivi store, per questo non è ancora presente un pulsante dedicato, ma aggiungendo alcuni simboli è possibile raggiungere l’effetto desiderato. Per il grassetto basta aggiungere un asterisco (*) prima e dopo la parola, ad esempio *prova*. Per il corsivo basta aggiungere un underscore (_) prima e dopo la parola come in _prova_. Infine, per il B̶a̶r̶r̶a̶t̶o̶ basta aggiungere una tilde (~) prima e dopo la parola, ad esempio ~prova~.

“Ad oggi, un miliardo di persone usa WhatsApp. Vuol dire che quasi una persona su sette sulla Terra usa WhatsApp ogni mese per restare in contatto con i propri cari, amici e familiari. Siamo orgogliosi di questo traguardo, e siamo onorati degli straordinari modi in cui tutti voi avete usato WhatsApp. Che si tratti di condividere informazioni vitali durante un disastro naturale o una emergenza sanitaria, di darsi appuntamento, di far crescere una piccola azienda, di acquistare un anello di fidanzamento, o di cercare una vita migliore – siamo onorati di far parte di ciò che le persone stanno facendo per rendere la loro vita e la vita di coloro che le circonda migliore, scrive WhatsApp sul suo blog.

“Eppure, nonostante tutti i progressi che abbiamo fatto insieme nel corso degli ultimi sette anni, la nostra missione non è mai cambiata. WhatsApp è iniziata con una semplice idea: far sì che chiunque possa rimanere in contatto con i propri familiari e amici in qualsiasi parte del pianeta, senza costi e senza inganni. Quindi, anche durante la celebrazione di questo risultato, il nostro obiettivo rimane lo stesso. Ogni giorno, il nostro team continua a migliorare la velocità, l’affidabilità e la semplicità di WhatsApp. E siamo impegnati a dare alle persone una crittografia forte sul maggior numero di piattaforme possibili. Siamo entusiasti di essere arrivati così lontano. Ma ora torniamo al lavoro – perché dobbiamo aggiungere altri 6 miliardi di persone a WhatsApp, e abbiamo una lunga strada ancora da percorrere”, conclude l’applicazione di messaggistica istantanea.

Next Post

Elena Santarelli, qualche problemino nel partorire Greta

Poco più di una settimana fa è diventa mamma della piccola Greta, una meravigliosa bambina attesissima anche dai tantissimi fans di Elena Santarelli, dato che la showgirl, durante tutti i nove mesi della gestazione, è stata attivissima sui social, documentando tutto attraverso scatti e immagini condivise. Ora Elena è una […]