WhatsApp, la nuova truffa usa i colori: attenti al virus
WhatsApp, la nuova truffa usa i colori: attenti al virus

Prova i nuovi colori di WhatsApp“, se accetti ti becchi un virus malevolo: la nuova truffa dell’app di messaggistica.

E’ vero che WharsApp introduce continuamente novità, ma ancora il colore per personalizzare la chat, come ha fatto Facebook, non c’è. E’ bene che gli utenti lo sappiano.

Perché questa volta i malintenzionati l’hanno proprio studiata bene.

Intanto, visto che la chat colorata l’ha già adottata Facebook, nessuno si meraviglia se lo fa anche WhatsApp, tanto più che appartiene allo stesso proprietario.

E poi a chi non piacce la chat colorata? E così i furbetti di turno hanno pensato bene di nascondere un virus malevolo dentro una tavolozza arcobaleno per personalizzare il proprio post.

Se a questo si aggiunge che a prima vista, l’URL sembra quello del sito ufficiale di WhatsApp (шһатѕарр.com), con tanto di logo ripreso dall’azienda oggi di Mark Zuckerberg, si capisce bene che nella trappola ci si può cadere con estrema facilità.

Non solo, ma come spiega bene The Next Web, per accedere all’appetibile novità, l’utente deve condividere lo stesso messaggio con tutta la sua rubrica.

Si crea così una sorta di catena di Sant’Antonio virtuale che non risparmia nessuno.

Una volta completata la condivisione, agli utenti è spiegato che i nuovi colori per WhatsApp sono accessibili solo con l’installazione di un’estensione chiamata “BlackWhats” scaricabile dal Chrome Web Store.

Nel frattempo però, l’incauto utente che ha commesso l’errore di cliccare sull’indirizzo, si ritrova iscritto a una sfilza di servizi ad abbonamento non richiesti.

Come funziona l’inganno? In modo molto semplice: il virus rimanda a un sito che installando estensioni del browser, va ad attivare i servizi a pagamento.

Purtroppo questo tipo di truffe ha vita molto facile vista la frequenza con cui l’app di Jan Koum rilascia aggiornamenti e funzionalità.

Bisogna ricordare però che nessun aggiornamento passa per canali non ufficiali: gli aggiornamenti passano sempre tramite i negozi ufficiali dell’app, ossia App Store o Google Play Store.

Per difendersi da questo ulteriore attacco, basta un qualsiasi antivirus, anche integrato nel browser.

Ma per stare davvero al sicuro da frodi informatiche, il consiglio è sempre di fare la massima attenzione: non aprire mai link esterni che si ricevono via Whatsapp, specialmente se sono legati a catene di questo tipo e, soprattutto, ma inviarli ad altri contatti.

Dietro richieste del genere si celano sempre pericolose truffe.

La Polizia Postale avvisa anche di fare attenzione a un altro messaggio che sta girando su WhatsApp che annuncia di aver vinto un buono acquisto da utilizzare nei centri commerciali Eurospin. Anche questa è una truffa, l’ennesima volta a rubare dati sensibili.

Loading...
Potrebbero interessarti

Lenovo P2 un prodotto di fascia media e di buona qualità

Lenovo P2, un prodotto di fascia media e di buona qualità. Tutto…

Roma: orso polare in giro per il centro, l’iniziativa Greenpeace

Gli abitanti di Roma che oggi hanno circolato nelle strade del centro…