WhatsApp permetterà di inviare qualsiasi tipologia di file

Nei giorni scorsi vi abbiamo parlato di come, molto presto, l’applicazione di messaggistica istantanea più famosa e utilizzata al mondo, WhatsApp, smetterà di funzionare sugli smartphone più obsoleti.

Una scelta che non piace a chi non ha intenzione di comprare un device più “moderno”, ma ben ponderata dagli sviluppatori: dopotutto l’applicazione è in costante evoluzione, ed i sistemi operativi più vecchi non permettono di aggiornare e quindi di accedere a tutte le molteplici funzionalità.

E WhatsApp ne riserva di sorprese ai suoi utenti: è notizia delle ultime ore che molto presto sarà possibile inviare qualsiasi tipologia di file, senza farsi più problemi di estensione o di grandezza.

L’aggiornamento che gli sviluppatori di WhatsApp stanno rilasciando permetterà a tutti gli utenti di inviare foto e video come fossero dei file a risoluzione originale e dunque senza che gli stessi subiscano delle compressioni tali da far perdere qualità agli stessi.

La nuova funzione d’invio libero è già in test per alcuni utenti e arriverà successivamente su tutti i dispositivi Android, iOS e Windows Phone compatibili, anche se il rollout dovrebbe essere molto lento.

Anche se, in ogni caso, per ogni file inviato esiste un peso limite da rispettare: la dimensione massima del file non deve superare 128 MB per iOS, 100 MB per Android e 64 MB per l’interfaccia web.

Questo aggiornamento arriva dodici mesi dopo da quello che consentì l’invio dei documenti in formato csv, xls, xlsx, txt, rtf, ppt, pptx, pdf, doc, docx, csv e altri.

Invece una delle funzioni più attese su WhatsApp è indubbiamente la possibilità di richiamare, o cancellare, un messaggio inviato. Da tempo si vocifera sull’introduzione di questa funzione, ma sembra che ora i tempi possano essere maturi: ad affermarlo è @WABetaInfo, una fonte autorevole e solitamente molto affidabile quando si parla di WhatsApp.

La funzione, salvo ripensamenti dell’ultima ora, dovrebbe chiamarsi Recall e sarebbe utilizzabile entro un periodo di alcuni minuti dall’invio. Secondo le ultime informazioni trapelate dovremmo avere 512 secondi, ovvero 8 minuti e 32 secondi, ma si tratta di una soglia che potrebbe cambiare prima del rilascio ufficiale.

Next Post

Gemma Galgani dispenserà consigli nella “posta del cuore”

Ve lo diciamo subito: anche noi abbiamo fatto fatica a crederci e la notizia ci ha fatto molto sorridere, ma a quanto pare è vero e quindi attendiamo con ansia di poter leggere i suoi primi “consigli”. Chi è che non conosce l’ormai celeberrima Gemma Galgani? Gemma è una delle […]