Tecnologia

Xiaomi in Europa partendo dalla Spagna

xiaomi arriva in europa

Xiaomi, una delle grandi aziende esplose relativamente da poco in Cina nei negozi online e smartphone online, sta arrivando in Europa e lo sta facendo con un grande evento di lancio nella capitale spagnola di Madrid. Per Xiaomi, questa è solo una delle tappe di un preciso piano di espansione a lungo termine che mira a trasformare l’azienda in un marchio riconosciuto a livello globale.

Ma per la maggior parte di utenti in Europa, l’evento di oggi rappresenta una transizione: la trasformazione di un’azienda presente solo per il mercato asiatico e dunque lontana, in una realtà che vende prodotti reali nel nostro continente. Questo è un affare molto importante per un’azienda che è innovativa con le sue strategie di vendita al dettaglio così come la sua produzione di dispositivi.

Ha parlato Wang Xiang, come rivela The Verge, il vice senior responsabile della gestione internazionale di Xiaomi delle vendite, del marketing e delle strategie commerciali, entrato a far parte dell’azienda dall’estate del 2015, precedentemente in qualità di presidente di Qualcomm in Cina.

“Io ero la persona che ha lavorato con con Xiaomi dal primo giorno e ho personalmente costruito la partnership tra le due società. Abbiamo molti clienti in Spagna, Regno Unito, Germania e Italia”, dice Wang. “Non sappiamo nemmeno dove acquistano il prodotto”. Una fonte probabile è AliExpress.com, il colosso online che vende dal mercato cinese interno all’estero. Xiaomi, che solitamente si basa solo sul marketing digitale ed il passaparola, ha visto di buon occhio questa “spinta” che ha dato modo di godere già in Spagna di un pacchetto clienti molto cospicuo.

Xiaomi in Europa partendo dalla Spagna: un mercato già fiorente

xiaomi in europa partendo dalla spagna

Per gli spagnoli, il marchio Xiaomi è stato originariamente catalizzato dalla domanda di smartphone a basso costo che la popolarità di WhatsApp ha creato nel paese, la gente qui utilizza WhatsApp tanto per motivi di business e amministrativi così come per le chat private, e i dispositivi di Xiaomi hanno sempre rappresentato un modo conveniente per collegarsi. Wang conferma questo a The Verge e rivela: “Rapporto qualità-prezzo, per tutti. Stiamo facendo un prodotto di qualità”.

In Spagna, la presenza online di Xiaomi sarà sostanziale. A partire dall’8 novembre, i dispositivi della società saranno disponibili per l’acquisto su mi.com/es così come su Amazon.es e attraverso un negozio ufficiale Mi su AliExpress.com. Media Markt, Phone House e Carrefour saranno approviggionati di dispositivi Mi sui loro scaffali. Xiaomi prevede inoltre di aprire due negozi autorizzati Mi a Madrid l’11 novembre e tutti gli altri negozi al dettaglio avranno dispositivi Mi nei loro magazzini entro il 22 novembre. È una strategia di distribuzione completa ed è supportata da un’ampia pianificazione per gestire il servizio di assistenza telefonica tramite partner locali e fornire linee telefoniche di assistenza clienti. Xiaomi vuole che le persone siano in grado di acquistare e, se necessario, restituire o riparare i dispositivi Xiaomi normalmente come fanno con qualsiasi altro marchio di elettronica di consumo.

Oltre ai due principali smartphone, la presenza retail di Xiaomi sarà disponibile con quattro dei suoi prodotti. Questi sono la Mi Band 2 , a prezzo di € 24,99, il Mi Electric Scooter, che costa € 349,99, la scatola Android Mi Box Android, € 74,99 e la Mi Action Camera 4K per € 134,99. Questi saranno affiancati dal pacchetto completo di accessori e periferiche, in Italia su Amazon abbiamo disponibilità come: Xiaomi Redmi Note 4

About the author

Redazione

Redazione

La redazione di veb.it si occupa di fornire agli utenti delle news sempre aggiornate, dal gossip al mondo tech, passando per la cronaca e le notizie di salute.

Add Comment

Click here to post a comment