Addio al premio Oscar Michael Cimino

Un’altra grande perdita nel panorama cinematografico internazionale: è infatti scomparso, all’età di 77 anni, il regista Michael Cimino.

Michael Cimino nasce a New York il 3 febbraio del 1939. Il suo cognome deriva da Soriano nel Cimino, in provincia di Viterbo, da dove i nonni emigrarono per gli Stati Uniti alla fine dell’Ottocento.

Si laura in discipline artistiche a Yale, mentre arriva alla regia tardi: nel 1971 è fra gli sceneggiatori di 2002: la seconda Odissea, sequel apocrifo di 2001: Odissea nello spazio.

Debutta alla regia con Una calibro 20 per lo specialista(1974) dove smonta la retorica dei gangster film e offre ai due protagonisti – Eastwood e Jeff Bridges – un insolito ruolo di «padre» e «figlio».

Sceneggiatore, produttore e scrittore, divenne famoso soprattutto grazie a Il cacciatore, un film drammatico e di guerra con Robert De Niro, Christopher Walken, Meryl Streep e John Savage.

Nel 1979 Il Cacciatore il film vinse cinque premi Oscar, compresi quello come Miglior film e quello a Cimino per la Miglior regia: racconta la storia di tre ragazzi – Michael (De Niro), Nick (Walken) e Steve (Savage) – che prima fanno gli operai in un’acciaieria in Pennsylvania, negli Stati Uniti, e poi finiscono nel Vietnam, in guerra.

La sua carriera conobbe poi un rallentamento, che lo portò a realizzare in quel decennio solo altri due film,L’anno del dragone, nel 1985 e I siciliano, nell’87. Il successo de Il cacciatore non fu più raggiunto, nemmeno nei successivi Ore disperate (1990) e Verso il sole(1997).

È stato il direttore del Festival di Cannes, Thierry Fremaux, ad annunciare il decesso su Twitter: “È morto in pace, circondato dagli amici più cari e dalle due donne che lo amavano. Anche noi lo amiamo”.

Next Post

Mtv si vedrà solo a pagamento

Se stavate cercando Mtv sul digitale terrestre e non lo trovate, il vostro televisore non è impazzito: il canale infatti non sarà più visibile in chiaro. Da venerdì 1 luglio 2016, MTV Music è visibile solamente su piattaforma satellitare a pagamento: sparisce dunque il marchio MTV dal mercato free del digitale terrestre […]