Autopilot Tesla: meno incidenti con la guida autonoma

Eleonora Gitto

Con l’autopilot Tesla gli incidenti sono diminuiti del 40%.

Non è facile attivare un’automobile a guida autonoma come la Tesla, non foss’altro per il fatto che il guidatore potrebbe non fidarsi e quindi non è mai rilassato.

Se a ciò aggiungiamo il fatto del clamore dell’ultimo incidente mortale di maggio registrato su una di queste macchine, le perplessità aumentano ancora di più.

Tuttavia le cose non stanno proprio così. A parte che ogni sistema ha bisogno di miglioramenti che si raggiungono solo dopo un po’ di tempo, esiste un documento redatto dalla National Highway Traffic Safety Administration americana, secondo il quale il tasso degli incidenti è sceso del 40% da quando Tesla ha introdotto le guide autonome nelle proprie auto.

In questo caso l’organismo americano ha messo a confronto i dati registrati dalla società sul chilometraggio e sull’attivazione degli airbag.

Ebbene, con l’arrivo della piattaforma autonoma di guida, gli incidenti stradali hanno avuto questo sensibile decremento.

L’organismo ha comunque tenuto a sottolineare che queste piattaforme elettroniche non dovrebbero completamente sostituire l’attenzione del guidatore, che dovrebbe essere comunque sempre vigile.

Ma non c’è dubbio che Tesla con questa presa di posizione ha vinto una sfida importante sulla sicurezza, e quindi sulla propria credibilità.

Next Post

Arnold Schwarzenegger sui social: quando facevo il muratore

Ultimamente fanno a gara a chi è più attivo sui social, due vecchi nemici-amici come Sylvester Stallone e Arnold Schwarzenegger. L’ex culturista, ex governatore della California e attore, ha condiviso uno scatto davvero molto simpatico legato al suo passato, sul tetto di un appartamento a lavorare di buon grado come […]
Arnold-Schwarzenegger-quando-facevo-il-muratore