Bologna: da “la Dotta” al degrado totale

Eleonora Gitto

Scarso senso civico, città sporca e degrado totale: sembra incredibile ma stiamo parlando proprio de ” la Dotta” Bologna.

Eravamo abituati a sentire dei problemi della raccolta rifiuti in città come Napoli, Roma, Palermo, ma non avremmo mai creduto che la città che sempre si è distinta per senso civico potesse subire delle incrinature così evidenti quanto a senso civico, e in particolare per quel che riguarda l’abbandono dei rifiuti.

Eppure è proprio così. L’Assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Malagoli ha annunciato di voler installare nuove telecamere in zone a rischio della città dove solitamente sono abbandonati dei rifiuti, anche ingombranti.

Addirittura dall’inizio dell’anno sono state elevate più di cento contravvenzioni per abbandono di rifiuti, alcune con importi che si avvicinano ai seicento euro. Lo stesso Assessore ha ammesso: “Tra Hera e Polizia Municipale c’è un dialogo continuo per fare meglio questo tipo di servizio, ma evidentemente non basta”.

“Stiamo dotando alcuni punti della città di telecamere per riprendere chi abbandona rifiuti, soprattutto dovuti a ristrutturazioni o cambi di grandi elettrodomestici”.

Secondo l’assessore i responsabili non sono solo i singoli cittadini ma anche le aziende. Per Malagoli comunque è la prevenzione che deve prendere il sopravvento, per far tornare il senso civico.

Next Post

Il Segreto, anticipazioni sabato 3 dicembre

Dopo aver visto Eliseo rifiutare i soldi di Severo, ribadendo il suo amore per la “moglie” Sol e aver visto Bosco fidarsi di Berta, nonostante la ragazza sembri nascondere molti segreti, vediamo quali sorprese  ci riserva la puntata odierna de Il Segreto. Nella puntata di oggi, sabato 3 dicembre, vediamo […]