Croissant, il cornetto francese non è francese

Quando si parla di dolci, ce ne sono alcuni talmente iconici che è difficile sbagliare la parte del mondo da dove vengono e in cui sono diffusissimi.

Se la sfogliatella è indubbiamente napoletana e i churros sono spagnoli, i croissant sono francesi. O no?

Per quanto riguarda i croissant, per i patriottici francesi la risposta è purtroppo no: questo celeberrimo dolce ha origini austriache.

Le leggende vogliono che la forma tipica sia correlata in qualche modo alla battaglia di Vienna del 1683: dopo un lunghissimo assedio della città da parte dell’esercito ottomano, il gran visir Mustafa Pasha tentò un’ultima azione per penetrare all’interno delle mura della città.

Decisero, così, di provare a raggiungere l’obiettivo scavando delle gallerie sotterranee da percorrere durante la notte, per creare un effetto sorpresa, stile cavallo di Troia, alle sentinelle, che sarebbero state più facili da abbattere.

Quello che gli ottomani non tennero in conto, si racconta, però, è che i fornai lavorano proprio nelle ore notturne, per poi mettere in vendita i propri prodotti al primo mattino, e quindi diedero l’allarme.

Così, quando la coalizione cristiana sconfisse i turchi, Giovanni III di Polonia, secondo la leggenda, avrebbe chiesto proprio ai fornai di inventarsi un dolce che celebrasse la vittoria.

Peter Wendler, fornaio viennese, si ispirò alla bandiera turca (con la mezzaluna) e creò il kipferl.

La “nascita” del croissant — cioè il suo adattarsi dalla forma più semplice di kipferl, prima dell’invenzione della Viennoiserie — può essere fatta risalire con una certa precisione al 1839, quando l’ufficiale di artiglieria austriaco August Zang fondò la Boulangerie Viennoise (“Pasticceria viennese”) in via de Richelieu 92 a Parigi.

Da quel momento in poi il dolce ebbe una diffusione sempre maggiore. Alla fine degli anni settanta, nel tentativo di contrastare la diffusione dei fast food statunitensi, in Francia furono aperte diverse catene di croissanterie in cui i croissant sono serviti con ripieni di vario tipo, dal prosciutto al cioccolato.

Potrebbero interessarti

Hitler un ottimo leader! Gaffe di un direttore scolastico

Il funzionario di una scuola si è ufficialmente scusato per aver definito…

Tunisia. Spara in base militare e si suicida

Tunisi, un ex militare ha cominciato a sparare contro i commilitoni dentro…