Disinfettanti ed antisettici, ecco quando utilizzare l’uno o l’altro

A tutti noi, anche i più accorti, capita di farci male ed avere quindi necessità di pulire e disinfettare una ferita, per non incorrere nel rischio di sviluppare infezioni potenzialmente anche molto pericolose.

Molti pensano che sia la stessa cosa usare disinfettanti o antisettici, ma in realtà non sono la stessa cosa e quindi si utilizzano in diversi frangenti.

Cominciamo subito col dire che i disinfettanti e gli antisettici fanno parte della grande famiglia dei farmaci antinfettivi, famiglia che comprende una serie di sostanze naturali o di sintesi chimica in grado di eliminare diversi tipi di microrganismi.

Ma mentre gli antisettici sono sostanze impiegate per la disinfezione della cute e delle mucose dell’individuo e degli animali, per prevenire e contrastare l’insorgenza di infezioni o sepsi, i disinfettanti vengono invece utilizzati per oggetti o su superfici.

Gli antisettici essendo preparazioni idonee all’applicazione su tessuti viventi, devono possedere, oltre che attività microbicida, anche proprietà di istocompatibilità ed assenza di citossicità.

Il disinfettante deve possedere al contrario la capacità di aggredire ed uccidere i germi contro i quali viene impiegato.

Next Post

Deodoranti: veramente sono connessi al rischio di tumori?

Mai come in queste settimane, con le temperature alle stelle e l’impossibilità di non ritrovarsi completamente sudati già appena usciti dalla doccia, è utile ed indispensabile usare il deodorante, per la propria freschezza e per non disturbare gli altri con fastidiosi olezzi. Eppure circola una voce, sempre più insistente, che […]
Deodoranti veramente sono connessi al rischio di tumori