I cerchi delle Fate, che cosa rappresentano?

Redazione

Sono molto probabilmente meno conosciuti dei più famosi cerchi nel grano, ma in questo caso appaiono e spariscono senza ancora un motivo scientificamente spiegato fino in fondo.

Sono quelli che vengono definiti “i cerchi delle Fate”, si trovano nei deserti della Namibia e, a differenza dei cerchi nel grano, si creano naturalmente sono costituiti da erba e centralmente di sabbia del deserto, scientificamente sono formazioni naturali come detto.

I cerchi delle Fate si formano e dopo diversi anni scompaiono, ci sono alcuni che vivono fino a 20 anni e altri che sono durati persino 75 anni, queste formazioni naturali non hanno ancora una reale spiegazione, fermo restando che la popolazione locale li giudica come “interventi divini”.

Persino l’intervento del biologo Walter Tschinkel, della Florida State University, lascia tantissimi dubbi scientifici: “Perché si formano tali cerchi è difficile da spiegare, ci sono diverse ipotesi ma nessuna è convincente in termini assoluti”.

La spiegazione più gettonata, sempre parlando di scienza, è quella legata alle termiti, sarebbe infatti il lavoro di termiti che in realtà vivono all’interno di questi cerchi.

fonte

Next Post

Le stelle che assomigliano a una zucca

Le stelle che assomigliano stranamente a una zucca. Arrivano le stelle che assomigliano proprio a una zucca. Normalmente siamo abituati a pensare le stelle come sorgenti puntiformi. Se però vengono ingrandite, ovviamente tendono ad assomigliare al nostro sole. Ma sempre circolari sono. Al massimo leggermente schiacciate, come succede per alcuni […]
Le stelle che assomigliano a una zucca