Il coronavirus era presente negli Stati Uniti dal 2019

Redazione

Il coronavirus, responsabile della attuale pandemia di Covid-19, era presente negli Stati Uniti almeno da dicembre 2019, settimane prima del primo caso confermato nel gennaio 2020, secondo un nuovo studio venuto alla luce in questi giorni.

Il coronavirus era presente negli Stati Uniti dal 2019

Il National Institutes of Health (NIH) degli Stati Uniti ha analizzato 24.000 campioni di sangue prelevati da volontari nel paese tra il 2 gennaio e il 18 marzo 2020.

Gli anticorpi contro il virus SARS-CoV-2 sono stati rilevati in nove pazienti, tramite due diversi test sierologici per ridurre al minimo il rischio di falsi positivi.

Gli anticorpi ricercati da questi test (IgG), che “neutralizzano” la capacità del virus di infettare le cellule, compaiono solo due settimane dopo l’infezione.

I primi campioni positivi provengono da partecipanti in Illinois e Massachusetts, prelevati rispettivamente il 7 e l’8 gennaio 2020, il che suggerisce che il virus li abbia infettati alla fine di dicembre.

Queste persone non erano quindi né a New York né a Seattle, due città che erano considerate le porte del virus.

“I test sugli anticorpi ci consentono di comprendere meglio la diffusione della SARS-CoV-2 negli Stati Uniti durante i primi giorni dell’epidemia nel paese, quando i test erano limitati“, ha affermato Keri Althoff, professore associato di epidemiologia presso la Johns Hopkins University , e autore principale dello studio.

Questo lavoro, pubblicato sulla rivista Clinical Infectious Diseases, conferma risultati simili dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC), che hanno raggiunto la stessa conclusione lo scorso novembre.

Next Post

Scienziati confermano che l'uomo potrà riprodursi su Marte

Un team di scienziati giapponesi ha dimostrato che il seme maschile può sopravvivere facilmente in condizioni marziane. Esperti giapponesi hanno analizzato il potenziale di riproduzione umana nell’atmosfera del Pianeta Rosso. Si è scoperto che la durata della vita degli spermatozoi maschili su Marte può raggiungere i 200 anni anche in […]
Scienziati confermano che uomo potra riprodursi su Marte