Lav Diaz ha vinto il Leone D’Oro

Anche questa edizione 2016 è giunta a termine, tra pellicole che hanno ottenuto un consenso unanime e altre che proprio non sono riuscite a conquistare la critica, tra coppie perfette abbracciate dinanzi ai flash dei fotografi e modelle e soubrette che hanno sfilato sul red carpet conquistandosi le prime pagine internazionali per il poco buon gusto e trash sfoggiato.

Ma alla fine quel che conta è sempre il vincitore: ‘Ang Babaeng Humayo’ (‘The woman who left’) del regista filippino Lav Diaz, proiettato nel penultimo giorno del concorso della Mostra di Venezia, si è aggiudicato l’ambito Leone D’Oro.

Lav Diaz aveva già vinto un premio a Venezia, quello per il miglior film della sezione Orizzonti nel 2008 con ‘Melancholia’ (che di minuti ne durava 450).

La pellicola narra la parabola di una donna, Horacia (Charo Santos-Concio), scarcerata dopo trent’anni di prigione, ingiustamente accusata dall’ex fidanzato respinto dall’eco manzoniana, Rodrigo (Michael De Mesa). 226 minuti di bianco e nero a camera fissa su di una vicenda amara quanto basta liberamente tratta dal racconto breve di Tolstoj «Dio vede quasi tutto, ma aspetta».

«Dedico questo premio al popolo filippino che lotta» ha detto il regista mostrando trionfante al pubblico del Palazzo del Cinema il Leone d’Oro nella serata condotta dalla madrina Sonia Bergamasco.

Gran premio della giuria a “Nocturnal Animals” di Tom Ford. Premio ex aequo per i registi Amat Escalante eAndrei Konchalovsky.

La Coppa Volpi per il miglior attore è andata a Oscar Martinez per “El Ciudadano Ilustre”, mentre quella per la miglior attrice a Emma Stone per “La la Land”.

A Laurie Anderson è toccato assegnare il premio speciale della giuria a “Bad Batch”, di Ana Lily Amirpour. Miglior sceneggiatura a Noah Oppenheim per il film “Jackie”.

Next Post

Taylor Swift sta metabolizzando la rottura con Tom Hiddleston

Lo avevamo detto ad inizio estate: a fronte di tanti amori nati sotto l’ombrellone, pochissimi sarebbero sopravvissuti al periodo estivo, e purtroppo tra questi c’è da annoverare anche la love story tra Taylor Swift e Tom Hiddleston. Dopo soli tre mesi di passione, i due hanno deciso di mettere fine […]