Marco Carta, dopo il coming out desidera un figlio

Redazione

Anche se le voci si erano fatte più che insistenti, il coming out è arrivato solamente una manciata di giorni fa, nel salotto domenicale di Barbara D’Urso: alla padrona di casa Marco Carta ha confessato di essere gay.

Dopo la confessione in televisione, il cantante sardo è tornato a parlare della sua vita anche col Correre della Sera, a cui ha spiegato:

“Da adolescente, ho avuto due fidanzate, però latente c’era sempre un pensiero che mi faceva paura e, se cercavo di scacciarlo, era un mostro che si faceva ancora più grande. Il pensiero era: se sarò omosessuale, non avrò figli. Mi ripetevo ‘non avrò figli. Non avrò figli’. E io, più di tutto, voglio una famiglia”.

Un pensiero che però non è riuscito a fermare la sua vera natura, ed alla fine il giovane ha dovuto accettare il suo essere, trovando la stabilità e la serenità assieme ad un compagno che però sfugge ai riflettori.

Il dichiararsi gay non gli ha però tolto il desiderio di paternità: “Non ci sono possibilità che rinunci, ma ci sono possibilità di evadere dalla situazione. Io figli ne avrò”.

Però Carta non accetta le scorciatoie come l’utero in affitto all’estero: “Il mondo è pieno di bambini che chiedono solo di essere adottati. Io voglio lottare affinché l’adozione sia concessa alle persone come me”.

Next Post

Stress gli italiani tra i più colpiti al mondo

Lo stress è il male del secolo e noi italiani siamo tra i paesi al mondo più colpiti da questa patologia. Una vera e propria epidemia che ha colpito in questi ultimi anni l’Italia, sono nove su dieci i nostri connazionali che soffrono lo stress. Diversi i sintomi che colpiscono […]