Milano, aereo contro il Pirellone: ancora polemiche dopo 15 anni

Eleonora Gitto

Milano, ancora polemiche sull’incidente aereo di 15 anni fa sul Pirellone.

Quindici anni fa ci fu un incredibile incidente, con un piccolo aereo che andò a schiantarsi contro il ventiseiesimo piano del grattacielo Pirelli.

Nell’incidente, oltre al pilota Luigi Fasulo che volontariamente scelse di andare contro il grattacielo, persero la vita due avvocatesse.

Rosanna Santonocito, sorella di Alessandra, una delle due avvocatesse, ha deciso però di non partecipare alla cerimonia di commemorazione, e racconta: “La città sembra averla dimenticata. Ormai è diventata una cerimonia rituale e la Regione ha fatto molto poco per farla conoscere. Preferiamo ricordare Alessandra fra noi e con gli amici che l’hanno conosciuta. Avevamo promosso delle borse di studio, ma non se ne sa più nulla”.

“Lavoravo al Sole 24 Ore e ho letto la notizia sui flash di agenzia. Dicevano che l’aereo aveva colpito il piano dove c’era l’ufficio di mia sorella. C’ero stata tante volte in quell’ufficio, le invidiavo la vista”.

“Non ho pensato a un attentato, sebbene pochi mesi prima ci fosse stato quello alle Twin Towers. Ho pensato subito a lei. L’ho cercata sul cellulare ma non rispondeva. Abbiamo sperato fino all’ultimo che fosse dispersa in qualche ospedale, ma nessuno parlava di feriti”.

Next Post

Acqua contaminata a rischio morte migliaia di persone nel mondo

n base al rapporto “Glass 2017” redatto dall’Oms insieme a Un-Water, arrivano notizie molto preoccupanti sul bene più essenziale al mondo, parliamo dell’acqua. Secondo quanto emerge da queste indagini, che hanno esaminato dati provenienti da 75 paesi con l’ausilio di venticinque agenzie esterne di supporto sui finanziamenti universali per l’acqua e […]
acqua contaminata oms