Padova, cacciatore colpisce i cavi della tensione e lascia il paese al buio

Episodio alquanto singolare accaduto in provincia di Padova, precisamente a Cittadella, durante una battuta di caccia.

Un cacciatore ha mirato ad alcuni uccelli posati sui cavi dell’alta tensione ma invece di colpire i volativi ha colpito gli stessi cavi, provocando un corto circuito che ha lasciato al buio l’intera frazione, la corrente elettrica è poi stata ripristinata nella mattinata del giorno dopo.

Il consigliere regionale Andrea Zanoni ha così commentato l’accaduto:

Torna utile ricordare: nella scorsa stagione 90 persone sono rimaste coinvolte,18 morti e 72 feriti, tra questi i cittadini non cacciatori sono stati 18 con un morto (trattasi di un minore) e 17 feriti (tra i quali ben tre minori feriti). Indispensabile un inasprimento delle sanzioni, attualmente inadeguate, regolamentare la pratica e infine è necessario che gli esami per ottenere la licenza di caccia siano molto più severi e puntino sulla sicurezza e sulla capacità di maneggiare le armi. A una certa età, inoltre, la vista e le abilità fisiche calano ed è quindi necessario che i cacciatori si sottopongano a esami psicoattitudinali almeno una volta ogni anno, anziché ogni sei anni come accade ora“.

Loading...
Potrebbero interessarti

Padova, conducente razzista insulta una passeggera sull’autobus

Proprio oggi si celebra la Giornata della Memoria, per ricordare tutte le…

Maltempo, Calabria: statale 106 spazzata via dall’acqua

Calabria in ginocchio per il maltempo: nella Locride la Statale 106 Ionica…