Scuola privata e paritaria, ecco quali sono le differenze
Scuola privata e paritaria, ecco quali sono le differenze

La scelta della scuola a cui iscrivere i propri figli non è certo facile, ed anzi tantissimi genitori si trovano in grosse difficoltà, soprattutto non conoscendo appieno le offerte e le caratteristiche di ogni singola scuola.

Tanti iscrivono i propri figli alla scuola pubblica, quella gestita a livello statale e dipendente dalle scelte del Ministero dell’Istruzione, ma esistono anche scuole private non paritarie e scuole paritarie.

Qual è la differenza tra queste due ultime tipologie?

La Legge n.62 del 10 marzo 2000 parla delle scuole paritarie come di “istituzioni scolastiche non statali, comprese quelle degli enti locali, che a partire dalla scuola per l’infanzia, corrispondono agli ordinamenti generali dell’istruzione, in particolare per quanto riguarda l’abilitazione a rilasciare titoli di studio aventi valore legale”.

In buona sostanza, viene riconosciuta la parità per quanto riguarda offerta formativa, parametri e titoli, anche se gli viene lasciata libertà nella definizione di orientamento e di indirizzo pedagogico-didattico.

Le scuole private non paritarie sono invece degli istituti iscritti in elenchi regionali che vengono aggiornati ogni anno e garantiscono agli studenti l’assolvimento dell’obbligo di istruzione, tuttavia non sono autorizzare a rilasciare: titoli di studio aventi valori legali, attestati intermedi con valore di certificazione legale ed attestati finali con valore di certificazione legale.

In pratica, lo studente dovrà svolgere obbligatoriamente un esame di idoneità, alla fine del suo percorso formativo.

Loading...
Potrebbero interessarti

Salvini e Grillo d’accordo sul vergognoso accordo greco

In genere condividere le idee del leader della Lega Nord, Matteo Salvini,…

Cassazione, non serve intervento per il riconoscimento di genere

Una sentenza certamente storica, quella emessa dalla corte di Cassazione chiamata a…