Sting, il suo vino è tra i migliori d’Italia

Non solo è un grandissimo artista, ma a quanto pare non gli mancano neppure doti imprenditoriali, e perché no, anche “agricole”: complice anche ottimi terreni in una delle zone più fertili della nostra penisola, Stin sta producendo del vino molto pregiato.

Wine Spectator, ‘bibbia’ Usa degli appassionati del bicchiere, come evidenzia il giornale britannico Daily Telegraph, ha decretato infatti che il vino prodotto da Sting in Italia rientra a tutti gli effetti tra i 100 rossi migliori dell’annata.

Il Vinitaly di Verona, che compie 50 anni, aprirà con i critici americani, ai quali è affidato il compito di stilare una lista di vini e produttori specchio dell’eccellenza italiana da tutte le regioni.

A 10 anni dell’inizio dell’attività di viticoltore con la moglie Trudie Styler, osserva il Telegraph, il cantante pop è stato invitato a presentare le sue migliori etichette a Verona ad aprile nell’ambito di quello che il quotidiano londinese definisce «l’esclusivo evento di assaggio di vini» che tradizionalmente raduna ogni anno nella città scaligera «celebri produttori italiani le cui famiglie sono nel business da secoli».

Sempre secondo quanto riporta il Telegraph, Paolo Caciorgna, enologo italiano che lo ha aiutato a far nascere e ad affinare la produzione vinicola nella tenuta seicentesca del Palagio ha riferito che “Sting è rimasto sorpreso di essere incluso nella lista e credo che ne sia molto felice”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Goldie Hawn: ecco perché non ho mai sposato Kurt Russell

Sono una delle coppie più affiatate di Hollywood, raramente infatti due star…

Ictus bambini molti danni sono reversibili da soli

Il termine ictus e i suoi numerosi sinonimi (colpo apoplettico, attacco apoplettico, infarto cerebrale, stroke) indicano…