Torino, scandalo all’Università: professore pretende certe prestazioni

Eleonora Gitto

Scandalo all’Università di Torino un professore è accusato di ricattare una studentessa: chiedeva certe prestazioni in cambio di voti alti.

Un professore di Giurisprudenza della città piemontese avrebbe ricattato una sua alunna promettendole il massimo dei voti in cambio di prestazioni sessuali.

Il professore, un quarantasettenne, avrebbe dovuto essere il suo relatore alla tesi di laurea.

L’uomo si trova al momento agli arresti domiciliari nella propria abitazione di Bologna, accusato di concussione perché avrebbe abusato della propria condizione per ottenere certe prestazioni e foto intime.

La Procura della Repubblica di Torino, nello svolgere le indagini del caso, ha cercato di approfondire lo stile di vita e i comportamenti del professore.

Nei prossimi giorni saranno ascoltate altre studentesse perché, a quanto pare, l’uomo non sarebbe stato estraneo ad altre avances di questo genere.

In proposito la Procura stessa auspica che “altri eventuali simili episodi, allo stato sconosciuti, siano resi noti agli inquirenti”.

Sembra che l’uomo avesse riconosciuto la studentessa che l’ha denunciato, frequentando una chat erotica, e così l’avesse ricattata minacciandola pure di metterla alla berlina.

Ma la studentessa ha negato tutto recisamente, sia di aver frequentato quel sito erotico, sia si aver chattato mai con quel professore di diritto.

Next Post

Bologna: i cambiamenti demografici negli ultimi 45 anni

I cambiamenti demografici di Bologna negli ultimi 45 anni. Sono più di 100.000 le persone che negli ultimi 45 anni hanno lasciato Bologna per andare ad abitare in Provincia. E la città metropolitana, sempre nello stesso periodo, ha visto le morti superare le nascite di 135.000 unità. Le nascite sono […]
Bologna: i cambiamenti demografici negli ultimi 45 anni