Aceto di mele, i benefici che forse non conosci

Redazione

L’aceto di mele è popolare in tutto il mondo, in particolar modo però è un ingrediente molto utilizzato in Giappone, poiché la pratica di consumare l’aceto di mele risale al 1200 a.C.

I guerrieri giapponesi credevano che bere aceto di sidro di mele avrebbe aumentato la loro energia e li avrebbe aiutati a mantenere la loro salute, quindi lo bevevano regolarmente. I romani continuarono questa pratica dopo aver scoperto che l’aceto uccide batteri e germi nell’acqua.

Aceto di mele i benefici che forse non conosci

Ma forse quello che molti di noi non sanno, sono i numerosi benefici che apporta al nostro organismo l’aceto di mele, come ad esempio: Aiuta a migliorare la digestione. Gli alimenti fermentati, compreso l’aceto di mele non pastorizzato, contengono batteri sani e favorevoli all’intestino che aiutano a mantenere il corretto funzionamento del sistema digerente.

L’aceto di mele può anche aiutare con problemi come l’indigestione o il bruciore di stomaco, poiché neutralizza gli acidi dello stomaco, mentre l’acido acetico combatte i batteri nocivi.

Gli studi hanno scoperto che i batteri sani, compresi quelli presenti nell’aceto di mele, possono aiutarti a recuperare prima se ti ammali, secondo un rapporto di Holland & Barrett.

E le proprietà antibatteriche dell’aceto di mele possono combattere gli agenti patogeni nel corpo, come l’E-Coli, l’infezione da stafilococco e la Candida albicans.

Anche per i capelli secchi e sfibrati è utile usare aceto di mele non filtrato al posto del tuo normale shampoo e balsamo può fare miracoli per i tuoi capelli. La ricerca ha scoperto che l’uso di shampoo altamente alcalini porta alla rottura dei capelli e alla secchezza generale.

Si ritiene che l’acido acetico nell’aceto di mele aiuti ad abbassare l’equilibrio del pH dei capelli per combattere la secchezza e l’effetto crespo.

Grazie alle sue proprietà antibatteriche e antimicotiche, l’aceto di mele viene utilizzato come rimedio naturale per pelle e unghie più sane.

Per i talloni ruvidi e screpolati e le infezioni fungine lievi, l’aceto di sidro di mele viene spesso usato come pediluvio.

Ridurre il livello di zucchero nel sangue

Alcuni studi, secondo Holland & Barrett, hanno scoperto che le proprietà dell’aceto di sidro di mele possono essere utili quando si tratta di zucchero nel sangue.

L’acido acetico agisce bloccando gli enzimi nel corpo che aiutano a digerire l’amido e, di conseguenza, i livelli di zucchero nel sangue non fluttuano così tanto dopo aver mangiato cibi ricchi di amido come pane o pasta.

Bere quattro cucchiaini di aceto di mele prima di mangiare un pasto ricco di carboidrati può essere il trucco per fermare l’ipertensione.

Una revisione del 2017 degli studi pubblicati su Diabetes Research and Clinical Practice ha suggerito che l’assunzione di aceto durante i pasti può ridurre le fluttuazioni di insulina e zucchero nel sangue dopo aver mangiato.

Le proprietà antimicotiche dell’aceto di mele possono trattare l’accumulo di olio o quantità eccessive di un fungo di lievito chiamato Malassezia, due delle principali cause della forfora

L’aceto di mele riduce i trigliceridi, che causano la formazione di depositi di grasso lungo le arterie. L’aceto di mele contiene anche fibre chiamate pectina, che si trovano nelle mele e nell’aceto e possono aiutare a neutralizzare il colesterolo cattivo.

Fonte: Express

Next Post

Coronavirus e diabete, maggiori rischi per chi ne soffre

I medici hanno sottolineato la necessità per i diabetici di seguire misure specifiche per prevenire l’infezione da Coronavirus, o per ridurne i rischi in caso di infezione già avvenuta, sottolineando che oltre il 40% dei decessi per coronavirus, sono legati a pazienti con questa malattia. Le misure più importanti sono […]
Coronavirus e diabete maggiori rischi per chi ne soffre