Giulia Salemi, quel vestito che ha fatto impazzire Venezia

Siamo abituati, sul red carpet, a vedere vestiti a dir poco eccentrici e molto molto minimal nella maggior parte dei casi, ma il look sfoggiato ieri dall’attrice Giulia Salemi ha avuto il merito di attirare l’attenzione anche se i giudizi, nella maggior parte dei casi, non sono stati certo clementi.

La bellissima Giulia ha sfilato davanti ai fotografi, sul red carpet della Mostra del Cinema di Venezia, in occasione della proiezione del film The Young Pope di Paolo Sorrentino, con un abito a dir poco hot.

A destare scalpore è il suo abito lungo, arancione e con uno spacco inguinale che lascia intravedere gran parte del suo corpo.

Via gli slip, ed ecco che la provocazione l’ha fatta da padrona giusto alla premiere di “The young Pope” di Sorrentino.

La Mostra del Cinema di Venezia si ferma, i fotografi sgomitano e azionano i flash e l’opinione pubblica si divide a metà tra meraviglia e disgusto.

E la Salemi non è stata neppure l’unica ad aver stupito per la mancanza di biancheria: anche la modella Dayane Mello si è presentata con un vestito fucsia che non ha lasciato assolutamente nulla all’immaginazione.

È ormai una gara a chi osa di più, anche se la linea tra sensualità e volgarità si fa sempre più labile e sottile.

Next Post

Baotaz, fra arte e scienza: il corpo che si connette col mondo

Baotaz, fra arte e scienza: il corpo che si connette col mondo. Il progetto riguarda l’interconnessione fra il corpo e il resto del mondo, e coinvolge praticamente tutti: fisici, ingegneri, filosofi, giuristi, architetti, poeti, e chi più ne ha più ne metta. Si tratta di un progetto itinerante che ha fatto […]
Baotaz, fra arte e scienza: il corpo che si connette col mondo