Il mistero dei teschi umani, quante anomalie?
Il mistero dei teschi umani quante anomalie

Teschi allungati

L’esistenza e l’esperienza umana su questo pianeta possono essere strane e misteriose.

Il ricercatore Robert Connolly ha fotografato uno strano teschio allungato nel 1995. È stato trovato in Sud America e si stima che abbia decine di migliaia di anni. Oltre alle sue evidenti anomalie, mostra anche le caratteristiche di entrambi i crani di Neanderthal e umani ?? impossibile in sé, secondo i testi di antropologia, poiché i Neanderthal non esistevano in Sud America. Alcuni credono che la forma insolita dei teschi potrebbe essere il risultato di una pratica primitiva nota come “legatura del cranio” in cui la testa di una persona è strettamente legata con cinghie di stoffa o di cuoio per tutta la sua vita, facendo crescere il cranio in questo modo drammatico.

Cranio di Starchild

Lloyd Pye, autore di Tutto quello che sai è sbagliato, si è preso la briga di scoprire l’identità di un insolito teschio che ha soprannominato “The Starchild Skull“.Il cranio, che è stato trovato in una miniera vicino a Chihuahua, in Messico intorno al 1930, è insolitamente largo nella parte posteriore ed esibisce più grandi delle normali orbite. Anche se dice che l’origine del cranio è incerta, Pye ipotizza una eventuale origine aliena – o almeno appartenente a un ibrido umano-alieno. Mentre alcuni sostengono che il cranio fosse semplicemente quello di un bambino umano deforme, Pye voleva una prova definitiva e così, alla fine del 1999, sottopose il cranio a test del DNA. I risultati del test hanno indicato che il cranio proveniva da un essere umano, ma Pye sottolinea che il laboratorio non è stato in grado di estrarre sufficienti filamenti di DNA per trarre una conclusione definitiva, e quindi la domanda rimane ancora aperta.

Resti: Fathead Skulls

Robert Connolly ha fotografato un teschio simile, più completo. Sotto molti aspetti sembra essere quello di un essere umano, tranne per il fatto che ha un cranio e orbite straordinariamente grandi. Le orbite sono circa il 15 percento più grandi di quelle di un essere umano moderno. L’età e la data del cranio sono sconosciute. Teschi simili appaiono nelle foto di Karen Scheidt di resti trovati in una grotta messicana. Potrebbero essere tutte mutazioni genetiche, alcune specie sconosciute di creatura o qualcosa non di questo mondo?

Pedro Mountain Mummy

Pedro“, come è stato soprannominato, è uno dei più famosi resti umani enigmatici mai trovati. Fu scoperto dai cercatori d’oro nel 1932 quando stavano dinamizzando attraverso i canyon delle Montagne Pedro, che si innalzano a circa 60 miglia a sud-ovest di Casper, Wyoming. Eccolo lì, seduto a gambe incrociate su una sporgenza con le mani appoggiate serenamente in grembo. Era completamente mummificato. Ciò che sorprende, tuttavia, è che quest’uomo di mezza età sembrava essere alto solo 14 pollici! Ma potrebbe non essere stato affatto un adulto. Sebbene la mummia sia andata persa, i raggi X sopravvivono e un’analisi moderna ha concluso che Pedro era in realtà un bambino, o addirittura un feto, che avrebbe potuto essere affetto dalla malattia dell’anencefalia.

Loading...
Potrebbero interessarti

La tua camera da letto aiuta a rimorchiare, lo dice un sondaggio

Uomini e donne concordano sul fatto che la camera da letto ha…

Prende a pugni la gente per strada a caso

Ripreso da una telecamera, un uomo che mette ko due donne colpendole…