Isis dichiara guerra al governo libico

Redazione

L’Isis ha dichiarato guerra alle milizie islamiche che controllano la città di Tripoli, rivendicando l’attentato kamikaze che ad Ovest di Misurata ha ucciso 5 persone e fatto almeno 5 feriti.

Il Parlamento libico di Tobruk ha condannato il controllo della città di Sirte da parte dell’Isis ed ha richiesto alla “comunità internazionale, Lega Araba e Consiglio di Sicurezza dell’Onu” un intervento per stabilire “passi concreti urgenti per sostenere la Libia nella guerra contro il terrorismo”.

Lo annunciano in un comunicato pubblicato dall’agenzia egiziana Mena. Il Parlamento “condanna quello che fanno queste milizie armate, che sono illegittime e costituiscono un pericolo per la comunità internazionale, che deve intervenire per aiutare a sostenere l’esercito nella guerra contro questi terroristi”. Tramite il comunicato si chiede nuovamente di “revocare l’embargo sulle armi dell’esercito libico che combatte il terrorismo da un anno”.

Next Post

USA stop a legge antiterrorismo e intercettazioni

Stati Uniti. Da ora la Nsa non potrà più effettuare la raccolta automatica dei dati di miliardi telefonate degli americani. Lo stop del programma della National Security Agency, svelati all’America e al mondo due anni fa dall’ex talpa della Cia Edward Snowden, è dovuto dal fatto che Rand Paul, senatore […]