Montesilvano, l’omelia contro Papa Francesco: apriti cielo

Eleonora Gitto

Montesilvano, il prete fa un’omelia contro Papa Francesco: apriti cielo.

Il prete si chiama don Edward Pushparaj, vice parroco della Chiesa di Sant’Antonio a Montesilvano.

L’uomo si è lasciato andare, per così dire, a critiche abbastanza accese nei confronti di Papa Bergoglio. Molti fedeli hanno preferito uscire dalla Chiesa.

E’ intervenuto a questo punto addirittura l’Arcivescovo Tommaso Valentinetti, che ha pure ascoltato Don Antonio Del Casale, parroco di Sant’Antonio, verificando la veridicità di quanto riferito dai fedeli.

In merito l’Arcivescovo dice: “La predicazione è una delle azioni principali del ministero di un presbitero, è un servizio legato alla meditazione della parola del giorno, alla liturgia, e non può certamente riguardare giudizi personali, tanto più quando non sono in comunione con il Papa”.

Brutta aria per Don Pushparaj, per il quale adesso tira aria di sospensione. D’altro canto la Chiesa non è una democrazia, dove ognuno ha diritto di dire quello che vuole.

La Chiesa è una monarchia assoluta, con un solo capo supremo riconosciuto, al quale sono riconosciuti sostanzialmente tutti i poteri.

Molto cristianamente, e anche democristianamente, l’Arcivescovo viene però incontro alla propria pecorella smarrita: “Spero che per Don Edward sia solo un momento di stanchezza”. E così sia.

Next Post

Ivrea, i cinghiali arrivano in città

A Ivrea i cinghiali arrivano addirittura in città Quando è notte, arrivano. I lupi? I pipistrelli? No, i cinghiali. E non solo di notte, spesso anche di giorno. Succede ormai in molte parti d’Italia, dal momento che questi splendidi animali si sono moltiplicati a dismisura. Non avendo quasi più nemici […]
Ivrea, i cinghiali arrivano in città