Orecchio, tolto un tappo di cerume grosso il doppio del normale
Orecchio tolto un tappo di cerume grosso

Il cerume è una sostanza cerosa giallastra secreta nel condotto uditivo esterno dell’uomo e di molti altri mammiferi. Serve a mantenere la superficie del condotto stesso umida e morbida, aiutandone la pulizia e la lubrificazione, e, grazie al suo pH acido, svolge attività antibatterica.

Il cerume viene fisiologicamente sospinto dalle cellule epiteliali verso l’esterno del condotto uditivo. A questo processo naturale di eliminazione e fuoriuscita contribuiscono anche i movimenti della bocca durante la masticazione, la conversazione, lo sbadiglio.

Il cerume però si può accumulare e può formare un “tappo” se non scorre verso l’esterno o la produzione è eccessiva.

Le persone di qualsiasi fascia di età (a partire dai neonati fino agli anziani) possono soffrire di questo problema. Le persone con un condotto uditivo stretto (per esempio a causa di sporgenze ossee) hanno più probabilità di sviluppare il tappo di cerume.

Chi è affetto da tappi di cerume “recidivanti” riconosce i sintomi e non si allarma. Per coloro che non sono abituati, la prima volta che il tappo porta improvvisamente al blocco dell’orecchio è uno choc, in quanto, la repentina perdita di udito appare molto inquietante.

Il tappo va asportato da uno specialista, possibilmente al microscopio e, se necessario, con un lavaggio eseguito con apparecchiature che erogano un getto d’acqua a pressione  e  temperatura controllata o con strumenti adeguati sotto controllo microscopico.

Un’operazione di routine eppure in queste ore un video è divenuto virale in rete poiché rappresenta un fatto medico davvero eccezionale: si vede il momento in cui un dottore rimuove un pezzo di cerume gigante che una donna non udente conteneva in un orecchio.

Lo stesso dottore Neel Raithatha, protagonista del video, che gestisce una clinica dell’udito nel Leicestershire, in Inghilterra, pur essendo uno specialista, si sarà sicuramente sorpreso nel trattare il caso.

Nello specifico, il dottore ha proceduto alla rimozione del cerume che si era accumulato nel condotto uditivo della signora. In particolare la donna non riusciva nemmeno a inserire l’apparecchio acustico proprio a causa di questo tappo che le si era formato nell’orecchio.

Inoltre lo specialista nel rimuovere il cerume, ha dovuto anche tenere conto della presenza di una otomicosi, una infezione causata da funghi che infettano l’orecchio.

A causa quindi dell’accumulo del cerume che ha finito in pratica per ovattare completamente l’udito della signora, il dottore ha dovuto procedere con cautela nella rimozione dello stesso per evitare di causare lesioni, impiegando più tempo rispetto a quanto generalmente richiedono interventi di questo tipo. In genere infatti questa operazione richiede cinque minuti, nel caso della signora invece è stato necessario il doppio del tempo.

Raithatha, che si definisce un “Wax Whisperer”, dopo l’operazione ha dichiarato che “il grumo di cerume sarebbe stato impossibile da auto-rimuovere”. Poiché il cliente porta un apparecchio acustico, questo ha contribuito a causare l’accumulo del cerume.

“Evitare l’uso di cotton fioc a volte può aiutare a prevenire l’accumulo di cerume – ha quindi spiegato il medico – Il paziente aveva un’infezione fungina, un otomicosi, causata dal cerume. Ci sono voluti circa 10 minuti. Di solito ci vuole la metà del tempo”, ha aggiunto l’otorinolaringoiatra.

Inutile dire che subito dopo la rimozione la donna ha ripreso a sentire. Per farla tornare alla normalità saranno però necessarie altre sedute: si dovrà procedere con la pulizia del padiglione auricolare e qualche ciclo di antibiotico ma ormai è solo questione di normale routine.

Laureanda, content writer professionista, in attesa di patentino giornalista pubblicista, si occupa principalmente di contenuti legati alla sanità italiana e alla tecnologia.

Potrebbero interessarti

Infetta di HIV per vendetta, paura a Brescia

Dopo il caso dell’uomo divenuto tristemente noto a Roma per aver infettato…

Raffreddore, scoperta molecola capace di bloccare la replicazione del virus

Il raffreddore è una delle malattie più comuni a livello mondiale. Si…

Alcol, gli adolescenti italiani bevono di meno

Finalmente una buona notizia, che non può che far piacere a tutti,…

Dimensioni e terapie integratori naturali o device specifici

Di metodi per l’allungamento del pene, naturale e non, ce ne vengono…