Scuola, precari: 71 mila domande di assunzione

Eleonora Gitto

Sono circa 71mila le domande di assunzione dei precari, che partecipano così alla procedura nazionale del Piano straordinario della buona scuola.

Il boom delle domande c’è stato in Sicilia, con quasi dodicimila domande pervenute al sito del Miur.

Poi c’è la Campania con più di undicimila, e poi il Lazio con oltre settemila. Fanalino di coda è il Molise con sole 711 domande.

Da parte sua, il premier Matteo Renzi sottolinea in un post su Facebook che quello che “vuole evidenziare è molto semplice. Per oltre settantamila persone si apre una concreta possibilità, finora negata e tradita da anni di disinteresse da parte della politica”.

“Tutto ciò rende ragione di tante critiche, insulti, polemiche degli ultimi mesi. Passo dopo passo, l’Italia torna a credere nel proprio futuro. Un futuro meno precario”.

L’obiettivo è di coprire prima possibile tutte le cattedre vacanti. La paura di tanti insegnanti comunque, è quella di essere assegnati a posti molti lontani da casa ed essere costretti a rinunciarci.

Ma qualche sacrificio no? Noi abbiamo l’impressione che qualcosa di positivo sia stato fatto, dopo decenni di fumo e di chiacchiere.

Speriamo che i fatti ci diano al più presto ragione, e forse ce ne sono le condizioni.

Next Post

Irisina, l’ormone dello sport esiste davvero e fa dimagrire

Nel 2012 era stato isolato, sui topi, uno speciale ormone, definito “dello sport”, per gli studiosi capace di attivare il metabolismo e aiutare nel dimagrimento. Se in un primo momento la scoperta era stata accolta con entusiasmo, in pochi mesi tutto si era sgonfiato: impossibile provare l’esistenza dell’ormone anche negli […]