Strana malattia si propaga dopo la caduta di un meteorite

Redazione

Nel 2007 i residenti del villaggio di Carancas negli altopiani remoti del Perù, vicino al confine boliviano e al lago Titicaca, sono rimasti terrorizzati nel vedere una caduta di una palla di fuoco.

Strana malattia si propaga dopo la caduta di un meteorite

L’oggetto aveva attraversato il cielo, dietro nuvole di fumo, abbastanza luminoso da essere visto per miglia intorno, anche se era metà pomeriggio.

Era un vero spettacolo per la gente del posto, e divenne ancora più luminoso quando l’oggetto si schiantò al suolo, formando un fungo atomico e lasciando dietro di sé un cratere profondo 6 metri e largo 14, dal quale uscivano acqua bollente e fumi velenosi, tutto circondato da schegge nere fumanti.

L’impatto dell’oggetto è stato così forte che l’onda d’urto ha rotto le finestre fino a una distanza di un chilometro, ha danneggiato edifici e le sue vibrazioni sono state registrate da apparecchiature di monitoraggio sismografiche e infrasuoni anche in Bolivia.

Quando i funzionari e gli scienziati sono arrivati ​​sulla scena, hanno rapidamente stabilito che si trattava di un grande meteorite, stimato essere di circa 3 metri di diametro, del peso di 12 tonnellate e che colpiva il suolo a una velocità di circa 16.000 km all’ora.

Si è scoperto che si trattava di un meteorite condritico, probabilmente proveniente dalla fascia di asteroidi tra Marte e Giove, e sebbene fosse una delle più grandi cadute di meteoriti della storia moderna, data la sua composizione, era un mistero il motivo per cui questa cosa non si fosse bruciato nell’atmosfera.

In effetti, per un meteorite condritico, una tale collisione e un cratere del genere erano considerati quasi impossibili, e Peter Schultz, professore di scienze geologiche, ha detto in proposito: “Questo meteorite ha colpito la Terra a una velocità di tre chilometri al secondo, è esploso ed ha impattato nel terra. Semplicemente non sarebbe dovuto accadere.”

L’impatto del meteorite di Carancas è ancora classificato come l’unico impatto noto di un meteorite condritico. Si è anche pensato che fosse strano che il meteorite fosse così caldo e con tali fumi, rari per gli impatti di meteoriti, che in realtà cadono piuttosto freddi e di solito inodori.

Pochi giorni dopo il misterioso impatto del meteorite, molti residenti locali (centinaia di persone) giunti nel luogo in cui il meteorite è caduto subito dopo la sua caduta hanno iniziato a soffrire di una misteriosa malattia.

La malattia inspiegabile includeva una varietà di sintomi tra cui lesioni della pelle, eruzioni cutanee, sangue dal naso, vertigini, nausea, mal di testa, diarrea e vomito, e presto l’unico ospedale del luogo si è riempito di persone che soffrivano di disturbi misteriosi la cui causa non poteva essere determinata.

Un piccolo frammento del meteorite di Carancas (foto@Wikimedia)

In effetti, così tante persone si sono ammalate che sono state messe su in fretta e furia tende mediche ausiliarie per far fronte all’afflusso di malati, e nessuno sapeva cosa avesse causato questo focolaio della strana malattia.

Ci sono state anche segnalazioni di bestiame che si ammalava, molti di loro sanguinavano dal naso e alcuni addirittura morivano. Il governo ha anche preso in considerazione la possibilità di dichiarare lo stato di emergenza

Sebbene la causa esatta dei misteriosi sintomi non potesse essere determinata nemmeno con gli esami del sangue, è stato ufficialmente riconosciuto che aveva qualcosa a che fare con il meteorite, poiché la maggior parte delle persone ha iniziato ad ammalarsi ore dopo essersi avvicinata.

Una teoria era che le acque sotterranee fossero in qualche modo contaminate, ma in tal caso, perché la malattia colpiva solo le persone e gli animali che si trovavano intorno al meteorite?

Un’altra idea era che l’arsenico, già presente nelle acque sotterranee, fosse rilasciato come aerosol dalla meteora calda, ma si è riscontrato che il livello di arsenico nell’acqua era allo stesso livello dell’acqua potabile nel resto delle aree.

È stato anche ipotizzato che abbia qualcosa a che fare con il forte odore di zolfo riportato vicino al cratere. Ciò è probabilmente causato dall’evaporazione di un composto chiamato troilite all’interno del meteorite, ma ciò non è stato confermato.

Anche la radiazione è stata presa in considerazione, ma è stata presto esclusa quando le letture rilevate al cratere non erano superiori al normale.

I frammenti del meteorite sono stati conservati e studiati, ma sono del tutto normali e non vi sono indicazioni sul motivo per cui questo particolare evento avrebbe dovuto causare una tale malattia.

Ad oggi, il mistero del meteorite di Carancas non è stato completamente risolto.

Next Post

2021: Quale tecnologia ci stupirà di più

Cosa ci riserverà il 2021? La popolazione mondiale spera prima di tutto di tornare alla vita normale, lasciandosi alle spalle la terribile pandemia che stiamo vivendo. Ma tecnologicamente parlando cosa potrà riservarci il 2021, basta fare un passo indietro negli ultimi anni per capire cosa potremmo vedere nel prossimo futuro. […]
2021 Quale tecnologia ci stupira di piu