A Milano l’ordine pubblico funziona

Eleonora Gitto

A Milano sembra proprio che l’ordine pubblico funzioni.

Nonostante la percezione di insicurezza dei cittadini milanesi, sotto il profilo dell’ordine pubblico, le cose sembrano funzionare abbastanza bene.

Anzi, molto bene, se ci si riferisce ai dati dei reati commessi, e in particolare degli omicidi.

Perciò la richiesta del sindaco Giuseppe Sala di avere un ulteriore ausilio dell’esercito, può pure andar bene, ma bisogna tenere conto dei fatti.

E i fatti dicono che nel 2009 in città gli omicidi intenzionali erano stati 22. Alla fine del 2016 si sono ridotti a sette.

Fermo restando che manca ancora il mese di dicembre, si sono ridotti a circa un terzo.

La nuova emergenza criminalità riguarda probabilmente una serie di reati connessi al traffico di droga, operato soprattutto da certa immigrazione.

In effetti, si è fatto un gran parlare nei giorni scorsi dell’omicidio di un cittadino filippino e di uno della repubblica dominicana, ma restano i dati a confermare che comunque Milano è una delle città più sicure d’Italia e forse d’Europa.

In ogni caso, anche di là degli omicidi, il numero complessivo dei reati a Milano è in calo. Servono allora i militari, sia pure con il compito di forza ausiliaria? Chissà.

Next Post

Venezia, 10 Mln di turisti: terza città d'Italia per presenze

Venezia, con 10 Mln di turisti nel 2015, si conferma terza città d’Italia per presenze. L’anno scorso la città lagunare è stata la terza d’Italia per presenze turistiche, addirittura più di dieci milioni di visitatori, un dato interessante. Solo Roma e Milano l’hanno superata: nella capitale si sono registrate quasi […]
Venezia, 10 Mln di turisti: terza città d'Italia per presenze