Amy Winehouse e le particolari rivelazioni di papà Mitch

Sono trascorsi già quattro lunghi anni da quando, il 23 luglio del 2011, la celebre e giovanissima cantautrice, stilista e produttrice discografica britannica Amy Jade Winehouse, più nota come Amy Winehouse è stata trovata priva di vita nel letto della sua casa al numero 30 di Camden Square. Adesso, a distanza di quattro anni dalla sua scomparsa, nuovi particolari emergono sulla sua vita privata e a svelarli proprio è stato proprio il padre della giovanissima artista scomparsa alla prematura età di 27 anni.

Il padre dell’artista, nel corso di un’intervista al Sun ha anche parlato della pellicola del nuovo film documentario sulla vita della stessa Amy Winehouse affermando nello specifico “Stava con Reg e stavano pensando di sposarsi. Non si dovrebbe dire, ma a un certo punto pensò di essere incinta. Far credere che fosse sola è francamente da criminali. Già dall’inizio la squadra del film aveva un’idea fatta e finita di quello che voleva fare E non ha lasciato che qualcuno si mettesse in mezzo, neppure la verità, neppure gli amici di Amy”.

Mitch Winehouse ha poi continuato affermando “Vengo raffigurato come un padre assente, durante i suoi ultimi anni. Si dà l’impressione che la famiglia non ci fosse. Ma io ero lì, eravamo da lei tutti i giorni e Amy mi telefonava anche sette volte al giorno. Ma di questo nel film non c’è traccia”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Justin Bieber, il 13 novembre esce il nuovo album

Scoperto nel 2007 dall’agente artistico Scooter Braun che si è per caso…

Robbie Amell e lo spoiler di The Flash 2

La scorsa settimana sono andati i onda i primi episodi in italiano…