Beatrice Lorenzin mette al bando 7 sostanze per pillole dimagranti

In periodo estivo molte donne cercano il “miracolo” a pochi giorni dalla partenze per le vacanze estive: dopo un inverno di pigrizia e magari di alimentazione sbagliata, moltissime donne si aggrappano alla pubblicità di pillole e beveroni miracolosi, che promettono di perdere anche molti kg in una manciata di giorni.

Se è noto che questi preparati hanno spesso effetti nocivi sull’organismo, ora il monito arriva direttamente dal Ministero della Salute: il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha infatti appena firmato il decreto che vieta le preparazioni magistrali a scopo dimagrante contenenti i principi attivi triac, clorazepato, fluoxetina, furosemide, metformina, bupropione e topiramato

Il decreto è stato adottato su impulso dell’Agenzia Italiana del Farmaco, che ha trasmesso al Ministero diverse segnalazioni di sospetta reazione avversa della Rete Nazionale di Farmacovigilanza.

«Di queste sostanze, autorizzate singolarmente per diverse indicazioni terapeutiche (come trattamento di ansia, depressione, diabete, ipertensione e epilessia) – si legge in una nota del ministero – viene spesso fatto un abuso, utilizzando varie associazioni, per finalità meramente estetiche»: è questo che il decreto vieterà.

Il provvedimento segue altri due decreti adottati dal Ministro Lorenzin (il 20 maggio e il 27 luglio 2015), dopo segnalazione dell’AIFA, con i quali sono state bandite altre due sostanze utilizzate nelle preparazioni magistrali a scopo dimagrante: la fenilpropanolamina/norefedrina e la pseudoefedrina.

Loading...
Potrebbero interessarti

Perché siamo costretti a sbadigliare?

Che siamo assonnati o stanchi, che ci stiamo annoiando o semplicemente guardiamo…

Gabriella Mereu, radiata dall’Albo il medico che cura con la parola

Gabriella Mereu, il medico che cura le malattie con la “parola”, è…