Berlusconi in Crimea per sconfiggere l’Isis

E’ al lavoro in ambito internazionale, Silvio Berlusconi non molla e va dritto per la sua strada, questa volta in un progetto veramente importante, una coalizione per far fronte al fenomeno Isis.

Non lo vediamo più ogni giorno sulle prime pagine di quotidiani e telegiornali, ma l’ex Premier Silvio Berlusconi non ha certo lasciato la scena politica: il Cavaliere è anzi impegno in ambito internazionale, per riuscire a trovare una soluzione nientemeno che al conflitto che sta vedendo contrapposti l’Isis e il resto del mondo occidentale.

Sono qui convinto di essere nel giusto, perché sto lavorando per contribuire alla nascita di una grande coalizione internazionale per sconfiggere l’Isis. Una grande coalizione che veda coinvolta l’Ue, la Federazione russa, gli Usa, la Nato, sotto la bandiera dell’Onu“, ha spiegato Berlusconi nel corso di una telefonata dalla Crimea, dove si trova in questi giorni.

“Dobbiamo intervenire con le forze militari in Libia per fermare i trafficanti di esseri umani e distruggere i barconi. Serve una grande coalizione contro l’offensiva islamista”, dichiara convinto a una convention a Fiuggi di Forza Italia.

Secondo Berlusconi “eravamo stati tra i primi a denunciare quello che sarebbe accaduto senza un intervento delle organizzazioni internazionali. Avevamo risolto, ero riuscito a convincere l’Europa a partecipare a iniziative economiche. L’egoismo di alcuni Paesi, la cecità di altri, ha fatto crollare quel progetto. Oggi – ha concluso – la situazione è drammatica, e l’Europa delle radici cristiane non può voltare le spalle”.

«Dirò tutto questo, con più precisione, ai capi dei governi del Ppe in occasione del congresso di Madrid il 21 e 22 settembre», ha concluso.

Loading...
Potrebbero interessarti

Milano, la Lega Nord stavolta insulta il Gay Pride

Va bene che tutti i partiti politici vanno rispettati, in quanto rappresentanti…

Immuni è già su due milioni di dispositivi

Soprattutto sui social i complottisti non mancano: Immuni, app lanciata dal governo…