Cane guida troppo grosso, autista invita donna non vedente a non salire sul mezzo

Ha dell’incredibile la vicenda che, alcuni giorni fa ha coinvolto una donna non vedente residente a Casale Monferrato, comune italiano della provincia di Alessandria in Piemonte. La donna non vedente, il cui nome è Ana Moldy Mindrila, come ogni mattina attendeva l’autobus per recarsi al lavoro nella città di Vercelli, sempre in compagnia del suo cane guida. Quella mattina però l’autista, secondo quanto trapelato da alcune indiscrezioni, avrebbe tentato di impedire alla donna di salire sul mezzo in compagnia del suo cane guida, un labrador nero che la segue in ogni suo spostamento e la causa di tale rifiuto da parte dell’autista sembrerebbe essere da attribuire al cane ritenuto troppo “grosso”.

A quel punto diversi passeggeri presenti sul mezzo sarebbero intervenuti a difesa della donna minacciando l’autista di chiamare la Polizia. L’autista ha così deciso di far salire la donna sul mezzo ma dalla porta posteriore in modo tale da non vederla. Sulla questione sono intervenuti i vertici dell’azienda di trasporti Autoticino, che si sono scusati con la donna promettendo di prendere provvedimenti nei confronti dell’autista.

La donna non vedente ha invece dichiarato “Un uomo ha detto al conducente di farmi salire con il cane o avrebbe immediatamente chiamato la polizia. L’autista, forse per paura di ripercussioni sul suo lavoro, ha accettato, imponendomi però di salire dalla porta posteriore, in modo che non mi potesse vedere. Alcune persone hanno chiesto al guidatore le generalità, ma lui non ha voluto fornirle”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Anticipazioni americane Beautiful: Sheila più pericolosa che mai

Le nuove anticipazioni americane sono tutte concentrate sul ritorno di una mina…

One Direction, il 13 novembre esce “Made in the A.M.”

Il prossimo 13 novembre 2015 sarà un giorno particolarmente importante per i…