Delusione a Cannes per la pellicola “Marguerite et Julien”

“Non è l’incesto che mi interessava raccontare quanto la storia del loro amore impossibile. Che cosa si fa di un desiderio ingombrante? Cosa facciamo di una storia che non si può avere? La si può vivere fino a morirne oppure bisogna controllarla? Io volevo trattarla quasi come una malattia, ne ho parlato a Jérémie per trattare la storia come qualcosa che andasse oltre”.

Sono state queste le parole pronunciate dalla regista, attrice e sceneggiatrice francese Valérie Donzelli, regista della pellicola presentata nel corso della sessantottesima edizione del Festival di Cannes ovvero il festival cinematografico che si svolge annualmente, a maggio, per la durata di due settimane nella città di Cannes. Stiamo parlando nello specifico della pellicola intitolata “Marguerite et Julien” e che racconta di Julien e Marguerite, figlio e figlia di Lord di Tourlaville che provano un sentimento d’amore fin dal periodo legato all’infanzia.

Crescendo però questo amore infantile si è trasformato in passione, una passione che però ha scandalizzato la società, motivo per il quale i giovani Marguerite e Julien si sono visti costretti a fuggire. Questa pellicola era molto attesa a Cannes però sembra proprio aver deluso le aspettative.

 

Loading...
Potrebbero interessarti

Cesare Cremonini, il tour prevede un doppio appuntamento anche a Bologna

Bello, talentuoso e di successo, il celebre cantautore, musicista e attore italiano…

Il Segreto, anticipazioni domenica 29 gennaio

Dopo aver visto Francisca ancora una volta riuscire nei suoi diabolici piani,…