Dopo le polemiche dei mesi scorsi Dolce & Gabbana chiedono scusa

Redazione

Ho fatto un esame di coscienza. Ho parlato a lungo con Stefano di questo argomento e mi sono reso conto che le mie parole erano inadeguate. Mi dispiace tanto, non volevo offendere nessuno.“I bambini nati da procreazione medicalmente assistita sono solo bambini. Non c’è bisogno di etichette, etichette per bambini”. Sono state queste le parole espresse nel corso di una lunga intervista a Vogue dal celebre stilista e imprenditore italiano Domenico Dolce, fondatore insieme a Stefano Gabbana della casa di moda Dolce & Gabbana, in merito alla vicenda che alcuni mesi fa lo ha portato al centro dell’attenzione mediatica ma soprattutto ad essere coinvolto da numerose polemiche. Ecco nello specifico quanto accaduto.

I due stilisti italiani ovvero Domenico Dolce e Stefano Gabbana circa cinque mesi fa nel corso di un’intervista a Panorama avevano parlato della famiglia affermando che l’unica famiglia possibile è quella tradizionale e dichiarando nello specifico “Non l’abbiamo inventata mica noi la famiglia. L’ha resa icona la Sacra famiglia, ma non c’è religione, non c’è stato sociale che tenga: tu nasci e hai un padre e una madre. O almeno dovrebbe essere così, per questo non mi convincono quelli che io chiamo figli della chimica, i bambini sintetici”.

Queste dichiarazioni avevano fatto infuriare, tra i tanti, anche Elton John e adesso, a distanza di mesi, i due stilisti italiani hanno capito di aver sbagliato e per questo hanno chiesto scusa.

Next Post

Buona scuola, ricorsi e prime chiamate per i docenti

La riforma della Buona Scuola si è conclusa con l’invio della domanda online per la disponibilità a livello nazionale dei docenti precari il 14 agosto 2015. E già potrebbero arrivare le prime chiamate per la fase B della riforma. Sono 1.747 i docenti sardi che hanno inviato on line le […]
ricorsi-contro-la-buona-scuola