Facebook, manca poco all’arrivo delle news a pagamento in Italia
facebook notizie a pagamento

In realtà se ne parlava da molto tempo, ma solo in queste ore è arrivata l’ufficialità: il social network di Mark Zuckerberg ha annunciato che entro la fine dell’anno arriveranno le notizie a pagamento, grazie ad un accordo stretto con 10 partner editoriali a livello mondiale.

I modelli che Facebook intende sperimentare sono due. Il primo consente di leggere gratis fino a un certo numero di articoli. Il secondo, ribattezzato Freemium, fa scegliere agli editori quali contenuti offrire gratis e quali a pagamento. Le transazioni economiche non avverranno tramite Facebook e il 100% dei ricavi è destinato agli editori.

La sperimentazione, quindi,  sarà avviata entro la fine dell’anno con i partner editoriali, poi se i test andranno bene Facebook consentirà agli editori la possibilità di offrire degli abbonamenti.

Il pagamento delle notizie verrà principalmente effettuato sugli Instant Articles, un’iniziativa di Facebook che permette di pubblicare notizie senza rimandare al sito di produzione. Gli Instant sono ottimizzati per gli smartphone e permettono una leggibilità migliore.

I manager di Facebook hanno reso noto che questa modalità rende più di un milione di dollari al giorno agli editori tramite il Facebook Audience Network.

Con questa iniziativa Facebook, forte di un pubblico potenziale di due miliardi di lettori, tende anche la mano agli editori e lo fa anche sul versante ‘fake news’: contrastarne la diffusione sarà presto più facile e immediato, promette la compagnia, attraverso nuove modalità di segnalazione delle bufale.

Verrà predisposto un partner che si occuperà della verifica delle notizie, il fact checking, come già accaduto con successo negli Stati Uniti e in Francia, ma al momento non si hanno notizie su chi sarà il prescelto.

Alex Hardiman, News Products Lead di Facebook, un passato al New York Times, non è però precisa sui tempi e lascia intendere che se le sperimentazione non andranno a buon fine potrebbe anche non nascere nulla.

Loading...
Potrebbero interessarti

Windows 10 disponibile anche per Lumia: modelli e procedura

Da oggi è possibile aggiornare il proprio smartphone Lumia da Windows 8.1…

Polizia di Stato, aumentano le denunce dei truffati da Cryptlocker

Ormai, più che dai topi di appartamento, bisogna imparare a difendersi dalle…