Fiumicino, caos con la Vueling che ha soppresso diverse tratte

Una settimana senza dubbio difficilissima per il traporto aereo italiano, ed in particolare per lo scalo di Roma Fiumicino, che è stato interessato prima da alcune ore di chiusura a causa di un vasto incendio divampato in una pineta circostante l’area adibita agli atterraggi, e in seguito anche a due black out elettrici che hanno portato a ritardi e addirittura a qualche cancellazione di voli, scatenando in diversi casi anche l’ira dei viaggiatori stremati.

Nella mattinata di ieri tutto sembrava tornato alla normalità, ma non per tutti: la Vueling difatti venerdì ha lasciato a terra circa 900 viaggiatori e ieri ha cancellato alcuni voli costringendo i passeggeri a lunghe attese ai check-in. Una situazione che ha indotto l’Enac a intervenire, minacciando l’espulsione della compagnia spagnola dallo scalo romano.

Eliminate nello specifico le tratte Roma-Mikonos, Roma-Praga e Roma-Rennes, rispettivamente in programma alle ore 12.20, 12.55 e 18.05 con inevitabili lunghe file al banco d’informazione al terminal 3 dove i passeggeri, rammaricati e sorpresi, sono stati assistiti anche dal personale di Aeroporti di Roma.

L’Enac diffidacosì  la Vueling a intervenire per risolvere i disservizi all’aeroporto di Roma Fiumicino, “pena la sospensione delle autorizzazioni a volare in Italia”. L’ente sollecita la compagnia spagnola “a garantire ai passeggeri l’assistenza e ripristinare prontamente le condizioni di operatività”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Roma, ennesimo blocco alla Metro e passeggeri infuriati

Roma è senza il suo primo cittadino, eppure i problemi non possono…

Monsignor Charamsa si confessa n un’intervista a Barbara D’Urso

Nei giorni scorsi le sue parole hanno fatto il giro del mondo:…