Ha il ciclo e mette le mutande nel bollitore dell’albergo

Utilizza un bollitore presente nelle camere dell’albergo, per pulire le sue mutande dopo aver avuto il ciclo.

Si è accorta di avere il ciclo ma soprattutto di non aver portato un ricambio, questa la giuristica di una donna che avrebbe utilizzato il bollitore per il caffè presente nella sua camera d’albergo.

Un paio di anni fa, erano già circolate voci riguardanti i bollitori che, soprattutto negli Stati Unit, sono presenti nelle camere degli alberghi.

In particolare, le persone li avrebbero usati più volte per lavare capi di abbigliamento sporchi e soprattutto la biancheria intima.

Un medico è anche intervenuto nella discussione mettendo in guardia il personale sulla pulizia dei bollitori e dei batteri introdotti dalla biancheria intima sporca, definendole delle azioni “incredibilmente irresponsabili” da fare.

Ma non tutti evidentemente hanno seguito i consigli, perché una donna ha utilizzato lo stesso sistema nella sua camera d’albergo, dopo che è stata colta dal ciclo.

Come prevedibile, le persone erano assolutamente inorridite. Non solo per l’atto stesso, ma anche per il fatto che ha deciso di condividerlo con orgoglio.

Inoltre, la donna ha sottolineato il suo punto di vista molto valido secondo la sua opinione: “Questo è il lavaggio della biancheria entry-level, gente. Tutti dovrebbero saperlo” ha scritto.

Altre domande sono state sollevate, ad esempio come può essere stato possibile non aver messo in valigia almeno un ricambio di biancheria intima, oppure acquistare un nuovo paio sarebbe molto più semplice?

Loading...
Potrebbero interessarti

Fabio Rovazzi permaloso: la risposta piccata ad Amendola

Noi speriamo per lui che non sia una meteora nel mondo della…

Mara Venier: la maleducazione è insopportabile

Se non ci ha certo abituato a reazioni troppo composte, nell’ultima puntata…