Ignazio Marino, io resto per il secondo mandato al 2023

Gli ultimi aggiornamenti sulla vicenda di Ignazio Marino, sindaco di Roma, tanto che per gli stessi romani le dimissioni sono l’unica risposta possibile da parte sua, sono circa 6 romani su 10 che vorrebbero le dimissioni dopo i vari episodi avvenuti nelle ultime settimane.

Ignazio Marino è nell’occhio del ciclone da diverse settimane ormai, e persino il Premier Matteo Renzi non ha avuto parole buone per il primo cittadino di Roma.

Eppure Marino tiene duro, risponde a tono a tutti gli attacchi, fronteggia il Movimento 5 Stelle che scende in piazza contro di lui a suon di slogan e striscioni, e risponde persino piccato a renzi, che non teme certamente.

«Un chirurgo si giudica a fine dell’intervento, quando esce dalla sala operatoria, il malato torna a casa e abbraccia la famiglia», la sua metafora per controbattere a tutti. Ignazio Marino ci crede e lancia la sfida: “Io non ho mai cambiato idea, sono qui per stare fino al 2023”: non una sola legislatura quindi, fino al 2018, ma addirittura una successiva, fino al 2023.

L’annuncio del sindaco di Roma arriva durante una conferenza stampa sull’Ama, alla presenza del presidente della società municipalizzata Daniele Fortini e di Estella Marino, assessore all’Ambiente. Conferenza nella quale Marino annuncia che la Capitale, grazie a nuovi cassonetti e a una nuova discarica di servizio, riuscirà a tornare pulita e sgombra dalle tonnellate di rifiuti che intasano le strade, pronta ad accogliere le milioni di persone in arrivo per il Giubileo.

Loading...
Potrebbero interessarti

Marino in vacanza, è polemica

Il sindaco Marino è in vacanza, ed è polemica. Lo prende in…

Napoli, il trasporto dei frigoriferi si fa su due ruote

È un incredibile video che ha scatenato ovviamente ilarità ma che ha…