Ignazio Marino, riformare Roma partendo dalla nuova giunta

Nelle ore in cui Roma è di nuovo sulle pagine internazionali, francesi stavolta dopo quelle americane dei giorni scorsi per il degrado in cui versa, Ignazio Marino è deciso a riportare ordine nella Città eterna, visti anche i numerosi abbandoni che hanno caratterizzato gli ultimi tempi, paralizzando ulteriormente la capitale.

Il sindaco ha così presentato la terza giunta in poco più di un anno e mezzo: la nuova giunta di Ignazio Marino vede un valzer di deleghe e le ‘new entry’ Marco Causi, Stefano Esposito, Marco Rossi Doria e Luigina Di Liegro.

“Per i prossimi tre anni il programma prevede obiettivi concreti: penseremo al decoro, alla pulizia, alla mobilità, alla casa e alla rigenerazione urbana”, ha detto il sindaco di Roma presentando la nuova giunta.

Tra gli obiettivi della fase 2, Ignazio Marino ha annunciato, in quella che ha definito il programma di midterm, obiettivi concreti come quelli dei “controlli antiabusivismo, da settembre pulitura delle caditoie per prepararci all’inverno, 300 operatori ecologici in più, entro il 2015 prima pietra dell’eco distretto di Rocca Cencia e 60mila cassonetti in più”.

Marino ha poi elogiato il nuovo assessore ai Trasporti: “Stefano Esposito con la sua determinazione ci ha aiutato già da molti mesi in aree molto complesse come il X municipio di Ostia, preda delle organizzazioni criminali. Stessa determinazione metterà nell’area dei trasporti”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Elena Ceste arrestato il marito

Finisce dietro le sbarre il pompiere di Costigliole d’Asti,  Michele Buoniconti, accusato…

Renzi, sarà rivista subito la flessibilità in uscita

I pensionati e coloro che sono interessati ad uscire dal lavoro nei…