Immigrazione, tensioni fuori un centro di accoglienza a Roma
Un gruppo di migranti appena sbarcati alla nave Etna della Marina Militare attraccato il 19 luglio 2014 al porto commerciale di Salerno, a bordo 2186 persone, 19 luglio 2014, Salerno. ANSA/CESARE ABBATE

La cronaca nera in questi ultimi giorni sta occupando le prime pagine, facendo passare in secondo piano la tematica dell’immigrazione, che invece rimane ancora caldissima, sia a livello politico che soprattutto a livello sociale.

Migliaia di immigrati continuano ad arrivare sulla nostra penisola ogni giorno, e se è un problema politico decidere dove smistarli, la popolazione italiana sembra essere sempre più insofferente: molto comune sta diventando il pensiero per cui gli immigrati arrivano a sottrarre lavoro e risorse, già scarse, agli italiane che ne hanno bisogno, dovendo fare i conti con una crisi persistente, da cui non si riesce ad uscire.

Ultimo episodio, a dimostrazione di questa insofferenza, la lite scoppiata sabato sera davanti ad un centro di accoglienza per minori stranieri in via della Riserva Nuova, al Casilino. Durante la lite tra ospiti e abitanti del quartiere, un’autovettura è partita investendo un egiziano di 17 anni e ferendolo lievemente.

Non sarebbe la prima volta che si registrano tensioni tra cittadini e immigrati ospitati nella struttura, e se non si interverrà in modo deciso, probabilmente episodi così incresciosi diverranno sempre più comuni.

Loading...
Potrebbero interessarti

Anti-terrorismo: privacy per pc e tablet

Ormai le strategie anti-terrorismo si stanno sempre più rafforzando ma contro la…

Napoli, in ospedale donna intubata ricoperta di formiche

Non è certo una novità che la sanità pubblica italiana stia vivendo…