L’accoglienza napoletana alla Lega Nord di Matteo Salvini

Diciamocela tutta, la Lega Nord non si è mai distinta per le belle parole spese per il sud Italia, ed in primis per Napoli:  gli slogan da stadio urlati contro i napoletani non si contano, e non stupisce affatto che molti partenopei non provino una particolare simpatia per il movimento politico.

Non tutti però: nelle scorse ore infatti sono stati i vertici  del movimento “Noi con Salvini”. All’interno dell’Hotel Mediterraneo, in via ponte di Tappia, Gianluca Cantalamessa, a capo del coordinamento e della struttura territoriale, spiega: “Siamo un movimento che vuole parlare a tutti i napoletani per ripartire dai territori, non siamo la Lega, ma un movimento che nasce da un partito che ha fatto della difesa del territorio la sua ragion d’essere e riteniamo che ripartire dai territori sia un discorso fondamentale”.

Di ben altro avviso un folto gruppo di manifestanti, asserragliati fuori dall’hotel: i manifestanti – giovani dei Centri sociali e dei collettivi studenteschi – hanno cercato di superare il blocco di Polizia e Carabinieri lanciando anche un bengala fumogeno, ma sono stati respinti dalle forze dell’ordine che hanno avanzato di qualche metro usando scudi e manganelli.

Momenti di tensione racchiusi in un cartellone esposto dagli antagonisti che recitava: “Noi con Partenope, voi con Salvini”, una chiara accusa alla nuova lista, in sostegno del segretario leghista, che verrà presentata alle prossime Comunali.

Loading...
Potrebbero interessarti

Albettone, i deliri del sindaco: tassare i gay per aiutare le famiglie

Siamo al delirio: Joe Formaggio, sindaco leghista di Albettone (Vicenza), dichiara senza…

Torino, tre maestre indagate per violenze su bambini dell’asilo

Un ennesima brutta storia quella che arriva da Torino, e che ha…