L’accoglienza napoletana alla Lega Nord di Matteo Salvini

Diciamocela tutta, la Lega Nord non si è mai distinta per le belle parole spese per il sud Italia, ed in primis per Napoli:  gli slogan da stadio urlati contro i napoletani non si contano, e non stupisce affatto che molti partenopei non provino una particolare simpatia per il movimento politico.

Non tutti però: nelle scorse ore infatti sono stati i vertici  del movimento “Noi con Salvini”. All’interno dell’Hotel Mediterraneo, in via ponte di Tappia, Gianluca Cantalamessa, a capo del coordinamento e della struttura territoriale, spiega: “Siamo un movimento che vuole parlare a tutti i napoletani per ripartire dai territori, non siamo la Lega, ma un movimento che nasce da un partito che ha fatto della difesa del territorio la sua ragion d’essere e riteniamo che ripartire dai territori sia un discorso fondamentale”.

Di ben altro avviso un folto gruppo di manifestanti, asserragliati fuori dall’hotel: i manifestanti – giovani dei Centri sociali e dei collettivi studenteschi – hanno cercato di superare il blocco di Polizia e Carabinieri lanciando anche un bengala fumogeno, ma sono stati respinti dalle forze dell’ordine che hanno avanzato di qualche metro usando scudi e manganelli.

Momenti di tensione racchiusi in un cartellone esposto dagli antagonisti che recitava: “Noi con Partenope, voi con Salvini”, una chiara accusa alla nuova lista, in sostegno del segretario leghista, che verrà presentata alle prossime Comunali.

Loading...
Potrebbero interessarti

Matteo Renzi, nessun rischio di seguire la sorte della Grecia

Il 30 giugno è arrivato e passato: un giorno come un altro,…

Isis, Gentiloni chiede un maggiore impegno dell’Italia

Il Ministro degli Esteri Gentiloni chiede un maggiore impegno dell’Italia contro l’Isis.…