Legge di Stabilità, Renzi: dal 2017 si pagherà la digital tax

Eleonora Gitto

Legge di Stabilità: dal 2017 sarà introdotta una digital tax per contrastare l’evasione fiscale da parte dei colossi del Web, così ha annunciato il Premier Matteo Renzi trasmissione televisiva Otto e mezzo in onda su La7.

Fra le novità introdotte dalla Legge di Stabilità, dunque, troviamo anche la “digital tax”.

Parlando della “Google tax” Renzi ha detto: “Dopo aver aspettato per due anni una legge europea, dall’1 gennaio 2017 immaginiamo una digital tax che vada a colpire con meccanismi diversi, per far pagare tasse nei luoghi in cui sono fatte transazioni e accordi”.

Poi il Premier parla della stima della crescita che per l’anno in corso nel Def sarà aggiornata al rialzo.

“L’Italia – ha detto Renzi – ha previsto una crescita dello 0,7% nel 2015. Nell’aggiornamento del Def che avverrà venerdì durante il Consiglio dei Ministri sarà alzata dallo 0,7 allo 0,9%. A dimostrazione che le cose vanno bene e andranno meglio, “anche la crescita del 2016 sarà rivista leggermente al rialzo rispetto all’1,4%”.

Per quanto riguarda la riforma del Senato Matteo Renzi si aspetta che passi: “Per me – dice – il punto chiave è che si arrivi al Senato delle autonomie, già votato in doppia conforme, e si facciano risparmi, come si possa cambiare idea per la terza volta, è un problema che riguarda il presidente del Senato”.

Con queste parole Matteo Renzi lancia un chiaro messaggio al Presidente del Senato Pietro Grasso e alla riforma che interessa e coinvolge Palazzo Madama.

Next Post

Sepsi, come conoscerla per prevenirla e curarla

Prevenzione, è una parola molto importante soprattutto in ambito medico, ma per prevenire è ovviamente obbligatorio conoscere una determinata malattia, in questo caso parliamo della Sepsi, ma vediamo nel dettaglio. Tra le malattie, che mettono in serio pericolo la vita ed in molti casi si rivelano anche mortali, le più […]