Malaysia Airlines in bancarotta

Redazione

La compagnia area Malaysia Airlines già piegata dall’incidente del marzo 2014 del volo MH370, scomparso sull’Oceano Indiano, con 239 persone a bordo e mai più ritrovato, assieme all’incidente di luglio 2014 del volo MH17, abbattuto probabilmente da un missile terra-aria, mentre sorvolava l’est dell’Ucraina dove è ancora in corso una guerriglia separatista, è “tecnicamente in bancarotta”, come ha annunciato il nuovo Ad Christoph Mueller, chiamato in maggio a rilanciare la compagnia. L’azienda si sta preparando per licenziare 6.000 dipendenti su 20.000, costituendo una nuova compagnia da settembre.

“Il declino della nostra performance è iniziato ben prima dei tragici eventi del 2014” ha dichiarato Mueller nel corso di una conferenza stampa a Kuala Lumpur, aggiungendo che i costi operativi sono del 20 per cento più alti rispetto ad altre compagnie.

La Malaysia Airlines ha già ridotto la sua flotta e ha venduto delle partecipazioni in altre società, è anche attesa una diminuzione delle rotte transcontinentali, per favorire quelle regionali. La priorità della compagnia, ha spiegato Mueller, è di “fermare l’emorragia” quest’anno, per poi tornare a crescere dal 2017-2018.

Next Post

Cina. Affonda battello, oltre 400 dispersi

Cina. Un morto e circa 450 dispersi il bilancio del naufragio di un traghetto avvenuto nella notte nel fiume Yangtze. Finora sono state tratte in salvo una decina di persone secondo la CCTV, mentre i soccorsi sono ancora in corso d’opera. Il traghetto stava facendo rotta da Nanchino a Chongqing, […]