Mattarella: no ai muri per gli immigrati
Mattarella no ai muri per gli immigrati

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella dice sì al dialogo e no ai muri contro chi fugge dalla guerra.

Queste le parole in occasione del convegno: “La pace è sempre possibile, religioni e culture a dialogo”.

Per il Presidente venti di guerra si agitano in tante parti del mondo, generando violenza, morte e paura.

L’interconnessione planetaria ci obbliga d aprire gli occhi su terribili conflitti e nuove forme di sopraffazione. Nessuno, in tempi di globalizzazione, può chiamarsi fuori o sentirsi al sicuro.

Per il Presidente le religioni possono dare un contributo importante per alzare lo sguardo, per mobilitare le coscienze, per vincere l’indifferenza.

E sarebbe ora, visto che fino ad ora, storicamente parlando, la gran parte delle religioni, compresa quella cattolica e quella islamica, non hanno fato altro che fomentare guerre, conflitti, stragi, distruzioni e incomprensioni nei e fra i popoli.

L’auspicio è che quindi le parole del Presidente della Repubblica si rivelino profetiche.

Bisognerebbe che le religioni mettessero da parte le proprie pretese di unicità confrontandosi seriamente, e riconoscendo dignità e valore a posizioni come quelle atee, agnostiche e più genericamente laiche, che in fin dei conti non hanno mai avuto responsabilità storiche criminali come hanno avuto certe religioni.

Loading...
Potrebbero interessarti

Matteo Renzi, a settembre il Pd risolleverà il Sud

Certo bisognerà prima andare in ferie, ma a settembre Matteo Renzi compirà…

Roma, 13 enne accoltella la madre che non lo fa uscire

Una storia fatta di violenze continue, fisiche e psicologiche, che è culminata…